Giovanni Malagò
Giovanni Malagò

Roma, 9 aprile 2021 – Un grido di allarme da parte dello sport arriva dal presidente del Coni Giovanni Malagò al termine della Giunta Nazionale. Il numero uno dello sport italiano ha raccolto le istanze delle società in difficoltà a causa della pandemia e delle chiusure, chiedendo che la situazione possa avere una soluzione soddisfacente per tutti, sia in campo sanitario che di sopravvivenza soprattutto dello sport dilettantistico.

“Ogni giorno presentiamo una situazione non sostenibile dal punto di vista sportivo, sociale ed economico – le parole di Malagò dopo la Giunta riportate da Ansa – Le istituzioni in campo hanno riconosciuto questo grido di dolore, partendo dal Governo e passando dal sottosegretario Vezzali e vedendo la percentuale di ASD che rischiano di non riaprire dico che la situazione è grave”. In ballo anche il tema Europei di calcio, con l’Olimpico di Roma che si spera possa essere aperto al pubblico, anche se il Cts frena: “C’è ottimismo – la chiosa di Malagò – Speriamo che con la Uefa si risolva tutto positivamente”.

Leggi anche - Futura, l'emblema di Milano-Cortina 2026