4 apr 2022

Fiandre 2022, Pogacar deluso: "Frustrato con me stesso"

Lo sloveno domina la corsa ma non si scrolla di dosso Van der Poel, alla fine in volata ristretta rimane chiuso: ma amo questa corsa

La volata al Fiandre 2022
La volata al Fiandre 2022

Bologna, 4 aprile 2022 - Straordinario duello al Giro delle Fiandre tra Tadej Pogacar e Mathieu Van der Poel. Lo sloveno ha attaccato praticamente per tutto il finale di gara, ma l'olandese ha tenuto il passo e anche sull'ultimo muro non si è staccato. Negli ultimi metri i due campionissimi si sono controllati e da dietro sono rientrati Van Baarle e Madouas, battuti da Vdp allo sprint mentre Pogacar è rimasto chiuso e non ha potuto giocarsi la volata.

Pogacar: "Frustrato da me stesso"


Forse tatticamente non eccelso lo sloveno nelle ultime fasi della corsa, la fase di controllo tra i duellanti ha fatto rientrare gli inseguitori e lo spazio per la volata si è chiuso sul lato destro delle transenne. Alla fine il trionfo è tutto di Van der Poel. Pogacar se la prende con se stesso: "Ero arrabbiato a fine corsa perché non sono riuscito a fare il mio sprint - la sua analisi - Sono rimasto incastrato, non ho trovato spazio ma il ciclismo è questo. Non ero arrabbiato con nessuno, ero solo frustrato con me stesso. Detto questo, amo il Giro delle Fiandre".

Leggi anche - Fiandre show, vince Van der Poel

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?