Inseguimento azzurro decimato dal Covid
Inseguimento azzurro decimato dal Covid

Bologna, 9 novembre 2020 - Europei di pista di ciclismo in Bulgaria difficili per la nazionale italiana colpita dal Covid. E' l'inseguimento la disciplina più in difficoltà: dopo la positività di Filippo Ganna si sono aggiunte quelle di Liam Bertazzo e Michele Scartezzini, entrambi a casa in isolamento. Il commissario tecnico Marco Villa ha dunque convocato Gidas Umbri e Matteo Donegà in sostituzione dei tre corridori assenti.

"Il virus è invisibile e non è facile capire come si diffonde - le parole di Villa riportate da Cycling News - Vogliamo però rispettare l'importanza degli Europei e il duro lavoro svolto per organizzarli, non partecipiamo ad un evento a squadre da marzo e in ottica Olimpiadi è importante per noi. Ho scelto Umbri per avere quattro corridori per l'inseguimento, Donegà sarà il quinto e partecierà agli altri eventi". Per l'Italia fondamentale mantenere una certa classifica in vista della stagione 2021.

Leggi anche - Ciclismo, Aru ancora senza contratto: spunta la Gazprom