Venerdì 24 Maggio 2024

Sottozone del Sangiovese per coglierne le sfumature

Dal 2022 è nato il marchio ’Rocche di Romagna’ per le 16 aree della Doc .

Sottozone del Sangiovese per coglierne le sfumature

Sottozone del Sangiovese per coglierne le sfumature

Rocche di Romagna è un marchio recente, presentato nel 2022, per identificare i Sangiovese di sottozona, per esprimere e comunicare la ricchezza, la cultura e le incredibili sfumature di una grande Doc come il ‘Romagna’, con l’obiettivo di dare risalto allo stretto legame territorio - vitigno - vino. Un marchio per evocare quegli edifici fortilizi diffusi nei panorami della regione, le Rocche appunto, simbolo della Romagna dei castelli e dei feudi, dei grandi casati che si contesero questa fertile terra e contribuirono al suo sviluppo. Da Rimini a Imola, ogni roccaforte ci riporta alle contese fra i Malatesta e i Montefeltro e alla potenza delle famiglie Sforza e Manfredi, testimonianze di storia e cultura racchiuse fra alte mura, torrioni di avvistamento, prigioni, saloni delle feste e grandi opere d’arte. La ‘Rocca’ è così diventata il segno distintivo delle ‘Sottozone’ nella loro differenza e unitarietà, un simbolo che conduce alla scoperta di aree di grande interesse enoturistico, caratterizzate da paesaggi e culture fra loro diversificati. E l’espressione grafica del marchio è costituita da un frammento del mosaico che si può ammirare nel Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna. Le Sottozone, definite dal disciplinare di produzione, come tessere di un mosaico disegnano l’area collinare romagnola e insieme attraverso il Progetto “Rocche” ne raccontano la storia originale. Sono 16 le “Sottozone” della DOC Romagna e costituiscono, ognuna con la propria rocca, un percorso che attraverso le singole peculiari identità racconta l’eccellenza del vino nelle sue diverse sfumature territoriali. Fra queste, in termini di rivendicazione e numero di bottiglie prodotte, spiccano al momento soprattutto Predappio e Bertinoro, a seguire Modigliana con numeri in crescita e via via tutte le altre, comprese le ultime quattro riconosciute nel 2022, Imola, Verucchio, Coriano e San Clemente.

A Vinitaly 2024, domenica 14 aprile alle ore 12,30, presso la sala tasting del Pad. 1, si terrà una masterclass sui Romagna Sangiovese Sottozona, guidata da Adua Villa, sommelier-giornalista e narratrice digitale.