Sabato 25 Maggio 2024

Caviro guarda avanti. Sostenibilità al centro. Investimenti e ricerca su tutti i brand

La più grande cantina d’Italia con 175 milioni di litri di vino venduti, esportati in oltre 80 Paesi e in ogni fascia di prezzo.

Con 175 milioni di litri di vino venduti ogni anno in Italia ed esportati in oltre 80 Paesi nel mondo, Caviro rappresenta la più grande cantina d’Italia con un portafoglio di brand e prodotti nelle diverse fasce di prezzo, dal daily al vino d’annata, passando per il medium premium.

Il Gruppo è a Vinitaly, al padiglione 3 C7-D7, con l’iconico brand Tavernello, con la tradizione romagnola di Vigneti Romio e con l’eccellenza toscana di Leonardo da Vinci.

Lo Stand Caviro, dalle linee essenziali ed eleganti, è stato oggetto di un piccolo ma importante restyling che lo ha reso ancor più aperto all’accoglienza di clienti e visitatori, con ampie aree meeting dedicate, per garantire momenti di incontro e confronto con i clienti italiani e internazionali.

La kermesse veronese sarà un’occasione importante anche per il consolidamento della nuova struttura direzionale e commerciale e per raccontare gli ultimi investimenti fatti.

Caviro, infatti, collettore di una grande filiera di oltre 11mila viticoltori, ha come obiettivo di statuto quello di valorizzare il più possibile il frutto del lavoro dei soci. Per farlo, sceglie di investire in maniera importante su tecnologia e sostenibilità.

Ultimo investimento in termini di tempo, il terzo magazzino automatico, che conferma l’impegno nella pronta risposta al mercato e la costante attenzione all’innovazione.

Le novità per Vinitaly: il nuovo sito del Gruppo, il restyling delle linee Leonardo Da Vinci, Vigneti Romio e dell’intera offerta Gerardo Cesari

Vinitaly detterà il lancio online del nuovo sito del Gruppo. Oggetto di un restyling visivo e di contenuti, racconta l’unicità e il modello di perfetta circolarità partendo dal concetto cardine di Caviro - "Questo è il cerchio della vite. Dove tutto torna" - per offrire agli utenti una narrazione contemporanea, dinamica e intuitiva oggi arricchita da approfondimenti e novità. Tra queste il Bilancio di Sostenibilità 2023 – presto online - le tappe della storia di Caviro, dal 1966 fino ai nostri giorni, una sezione dedicata al mondo vino – Cantine Caviro, Leonardo da Vinci, Cesari – e il restyling delle business unit e del nuovo sito Extra.

Vigneti Romio racconta anche quest’anno a Vinitaly la storia e la tradizione della Romagna, attraverso le etichette che rappresentano gli archetipi di un territorio schietto e fiero.

Fiore all’occhiello il Novebolle Romagna DOC Spumante, frutto del progetto che riprende la grande tradizione di spumantizzazione romagnola di inizio ‘900 per dare vita ad un vino di grande qualità e bevibilità.

Dalla Romagna scendiamo in Toscana, con il restyling della linea Leonardo da Vinci, iconica per il suo Chianti DOCG, i cui vini sono espressione delle eccellenze vitivinicole del territorio, abbinate alle opere d’arte del Genio.

La presenza del Gruppo a Vinitaly, inoltre, si estende anche al Veneto, rappresentato nel padiglione 5. Allo stand F5 troviamo la Gerardo Cesari che, sotto la direzione di Giovanni Lai, ha operato un’importante razionalizzazione dell’offerta, con uno studio che parte dal vigneto e arriva alla bottiglia. Il tutto si traduce in un cambio di immagine e strategia, coerentemente alla qualità dei vini prodotti dall’azienda, il cui manifesto sarà presentato proprio a Vinitaly.