Giovedì 11 Aprile 2024

"La lunga sfida della Formula 1: la Ferrari pronta a ribellarsi alla dittatura Bibitara?"

L'articolo di Leo Turrini analizza la lunghezza e la sfida del Mondiale di Formula 1, con la Ferrari al centro delle attenzioni. Si pone l'interrogativo se qualcuno possa contrastare la supremazia attuale e si attende il verdetto del Gran Premio del Bahrain.

Leo

Turrini

Fatta la premessa (doverosa), oggi si riparte da una certezza e da un punto interrogativo. La certezza: mai visto un Mondiale così lungo ed estenuante, ventiquattro Gran Premi sono una follia (ma chi comanda vuole arrivare a ventisei gare, aiuto!). Il punto interrogativo: qualcuno, cominciando dalla Ferrari!, sarà in grado di ribellarsi alla dittatura Bibitara? Oppure dovremo aspettare che la Red Bull sia dilaniata dagli scandali intestìni e che Lewis Hamilton si trasferisca in provincia di Modena?

Fra oggi e domani, dal deserto del Bahrain arriverà quantomeno un indizio. Le prove di ieri sono state un ballo in maschera, meglio attendere il responso delle qualifiche e della corsa.

Del resto, aspettare sta nel DNA dei ferraristi. Ultimo mondiale piloti vinto dal Cavallino con Kimi Raikkonen: era il 2007. Ultimo titolo costruttori della Signora in Rosso: era il 2008.

Come direbbero quelli di Netflix, qui si esagera.