Giovedì 20 Giugno 2024

Romantici e femminili. I grandi classici tornano nel guardaroba

La moda di primavera 2024 si caratterizza per un mix di stili e proporzioni, con un focus su capi passe-partout, outfit romantici e sportwear. Dai classici rivisitati alle tonalità neutre e pastello, il trend vede anche il ritorno dello stile Preppy e delle frange, con il rosso come colore protagonista.

di Marina Santin

Un universo di colori, forme e proporzioni che mixa suggestioni del passato, rivisitazioni di evergreen e tocchi d’originalità. Si può sintetizzare così il mood della moda di primavera che vede lo stile chic e raffinato con pezzi passe-partout rivaleggiare con outfit romantici, ariosi e femminili, e con lo sportwear, che riconquista il suo posto nel guardaroba. I grandi classici vengono rivisitati con nuovo slancio riservando il posto d’onore a tailleur blazer e pantaloni (spesso a pinocchietto o, addirittura, shorts e bermuda), giacche dal taglio sartoriale, gonne midi e abiti ampi, tutti in tonalità neutre, facili da abbinare tra loro.

Il capo principale sarà la camicia bianca (proposta anche a righe) modernizzata e rielaborata per essere il jolly ideale in ogni occasione, ma non potrà mancare il little white dress, versione candida e spesso super mini dell’iconico ’black’. In quest’atmosfera di chic ed essenzialità, trova spazio anche un look romantico, dalla femminilità rétro, quasi d’altri tempi. Strati di pizzo e di tulle, ricami preziosi, abiti mossi da sinuosi drappeggi e stampe floreali effetto wallpaper (protagonista assoluta la rosa) definiscono la silhouette che a volte diventa scenografica grazie a strutture che rievocano le crinoline.

Prerogativa delle mises più sexy e seducenti, il nude look si impadronirà dei capi quotidiani e casual e non sarà una questione di centimetri di pelle esposta. Si giocherà con le trasparenze ricorrendo a tessuti fluttuanti, leggeri e quasi inconsistenti, nella gamma dei nude o nelle tonalità dei sorbetti e delle caramelle. Giacche, gonne, abiti e pantaloni si faranno così impalpabili grazie a metri di organza, tulle e mussola. Con cardigan, gonne a pieghe, polo, pullover o gilet in maglia e stringate bicolore ai piedi, lo stile Preppy, ispirato alle divise delle Preparatory School americane, da cui deriva il suo nome, torna alla ribalta ma in una versione tutta nuova: perde quell’aria da brava ragazza che da sempre lo contraddistingue e diventa molto più femminile e audace.

Tra i dettagli, menzione d’onore per le frange. Non sono certo una novità della primavera 2024, ma alle varianti che già conosciamo dalle scorse stagioni, si aggiunge quella ’micro’, quasi dei fili sottilissimi che ondeggiano sottolineando ogni movimento. E i colori? Anche se il ’quiet luxury’ dominerà con il suo bianco totale, non mancheranno le sfumature pastello (azzurro polvere, lillà, rosa delicato, giallo burro e verde latte-menta) e qualche tocco di nero, ampiamente sostituito dal grigio (che sta diventando a tutti gli effetti il nuovo nero), e talvolta dal marrone cioccolato, un colore troppo spesso dimenticato.

Non mancano le nuances neutre (con l’oro scintillante come new entry) e le cromie più accese, con il rosso più deciso e passionale - dal rosso Valentino al bordeaux profondo del Gucci Ancora - decretato all’unanimità il colore più trendy della stagione. Dagli abiti agli accessori, dai tessuti alla pelle effetto lacca, sarà lui il vero protagonista.