L’appello degli albergatori "Servono messaggi chiari in vista di Pesaro 2024"

L’associazione si mette sulla scia delle polemiche di Nardo Filippetti. Le altre proposte: "Un progetto per valorizzare i mosaici del duomo". .

L’appello degli albergatori  "Servono messaggi chiari  in vista di Pesaro 2024"

L’appello degli albergatori "Servono messaggi chiari in vista di Pesaro 2024"

Nel solco di Nardo Filippetti. Cambia la forma ma non la sostanza sul turismo, anche in visione del 2024 quando la città sarà Capitale della Cultura. Il tutto anche alla luce di una riqualificazione delle strutture ricettive che è in corso perché sono una decina gli hotel che stanno riqualificando le strutture anche sotto il profilo energetico. Sotto il segno di Filippetti perché il presidente dell’Apa Paolo Costantini, al termine dell’assemblea dell’associazione che ha approvato il bilancio del 2022, afferma: "Gli albergatori chiedono all’amministrazione comunale condivisione e programmazione". Quindi l’elenco: "Potenziare gli orari di apertura dei musei che devono essere visibili anche la sera, mettere in campo un progetto di riqualificazione dei mosaici del Duomo che diventerebbero il grande attrattore del turismo pesarese; maggiore manutenzione del salotto turistico della città e su Pesaro 2024 occorre comunicare un messaggio chiaro di quello che Pesaro ha da offrire".

Mette a fuoco, Costantini, quello che uno storico dell’arte come Federico Zeri ebbe a dire dopo una visita agli scavi: "Siamo davanti ad un tappeto musivo di eccezionale valore anche perché rappresenta una evoluzione che va avanti nel corso dei secoli". Quei mosaici del duomo che Marcucci Pinoli definì "il pozzo di petrolio della città". Costantini chiede: "L’obiettivo deve essere quello di arrivare ad un progetto di riqualificazione dell’intero sito che lo renda visibile e accessibili ai visitatori. Non è un obiettivo semplice ma si potrebbe partire invitando tutti gli attori interessati a sedersi intorno ad un tavolo e penso alla diocesi, alla Soprintendenza e al comune, per trovare soluzioni più adeguate e opportune". Quindi Costantini aggiunge: "E’ urgente anche programmare una serie di interventi per sistemare le aree danneggiate, in particolare la zona di baia Flaminia, e la manutenzione degli arredi urbani nel salotto turistico della zona mare. In questo senso è necessario comunicare bene all’esterno e veicolare il messaggio che la città ed il sistema di accoglienza pesarese s ono tornati pienamente operativi e pronti ad accogliere turisti e visitatori". Quindi Costantini ha ribadito l’importanza del messaggio di Pesaro Capitale della Cultura 2024 "perché ci può permettere di far conoscere la città a livello nazionale e internazionale per cui serve un gioco di squadra".