Venerdì 14 Giugno 2024

Sotto la lente la cultura ceramica e il senso dello stile dell’Ucraina

Sotto la lente  la cultura ceramica e il senso dello stile dell’Ucraina

Sotto la lente la cultura ceramica e il senso dello stile dell’Ucraina

Un pezzo di Ucraina nel cuore di Cersaie. Una presenza non solo simbolica, ma ricca di significati e densa di opportunità commerciali e di relazioni istituzionali. Cersaie, il Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e l’arredobagno, in collaborazione con il ministero degli Affari Esteri, ICE Agenzia e BolognaFiere ospita lo stand dell’Associazione ucraina della ceramica, localizzato nel Centro Servizi. Sergii Voitenko, presidente dell’Associazione che riunisce l’intera filiera della ceramica del Paese, guida una delegazione composta da una ventina di imprenditori che rappresentano i produttori di piastrelle, di ceramica sanitaria e di materie prime, oltre che dei principali operatori della distribuzione settoriale in Ucraina.

L’obiettivo della partecipazione, che coincide con la durata del Cersaie, è di conoscere le principali novità di prodotto esposte, allacciare rapporti commerciali con gli espositori presenti e definire, fin d’ora, i progetti di investimento per la ricostruzione del Paese. La missione ha il supporto del Governo di Kiev e si inserisce nei programmi di cooperazione internazionale volti a riportare le città dell’Ucraina nella prospettiva della ricostruzione. Il programma prevede anche incontri istituzionali a livello italiano - con Confindustria Ceramica ed ICE Agenzia - e internazionale, tra cui la partecipazione alla seduta del World Ceramic Tile Forum, che si svolgerà a Cersaie per la giornata di martedì 26.