Sabato 15 Giugno 2024

Messa di Pasqua 2023 con Papa Francesco: orari e come seguirla in tv

Le celebrazioni liturgiche di domenica 9 aprile si concluderanno con la benedizione ‘Urbi et Orbi’ dalla Loggia di San Pietro

Papa Francesco celebra la Veglia pasquale

Papa Francesco celebra la Veglia pasquale

Roma, 8 aprile 2023 – La Pasqua è il momento più atteso per milioni di cristiani. Se la nascita di Gesù, con l'attesa dell'Avvento, è il momento più gioioso e la sua morte, con la via Crucis che culmina con il supplizio sulla Croce, quello simbolicamente più doloroso, la Pasqua, ovvero il passaggio, è il momento culminante della fede: Gesù, nel suo sepolcro, “passa oltre” la morte, risorge e raggiunge la vita eterna, che coincide anche con l'arrivo della primavera, dell'ambiente che torna a essere rigoglioso dopo lo spoglio invernale, dei campi che tornano a dare nuovi frutti.

Gli eventi liturgici legati alla Pasqua sono dunque vissuti dai fedeli con una partecipazione attiva nelle chiese, ma sono milioni coloro che seguono le celebrazioni ufficiali del Vaticano trasmesse in mondovisione.

Papa Francesco celebra la Veglia pasquale
Papa Francesco celebra la Veglia pasquale

La Veglia pasquale: orario e in tv

Dopo la via Crucis celebrata ieri sera a Roma al Colosseo, a cui Papa Francesco non ha potuto partecipare a causa dell'ondata di gelo che ha raggiunto l'Italia proprio in questo periodo festivo, con l'abbassamento delle temperature, oggi si è svolta la Veglia pasquale.  "A volte succede anche a noi di pensare che la gioia dell'incontro con Gesù appartenga al passato, mentre nel presente conosciamo soprattutto delle tombe sigillate: quelle delle nostre delusioni, delle nostre amarezze e della nostra sfiducia, quelle del 'non c'è più niente da fare', 'le cose non cambieranno mai', 'meglio vivere alla giornata' perché 'del domani non c'è certezza'" ha proseguito. Anche noi, se siamo stati attanagliati dal dolore, oppressi dalla tristezza, umiliati dal peccato, amareggiati per qualche fallimento o assillati da qualche preoccupazione, abbiamo sperimentato il gusto amaro della stanchezza e abbiamo visto spegnersi la gioia nel cuore. - ha detto Papa Francesco nell'omelia della Veglia Pasquale -. A volte abbiamo semplicemente avvertito la fatica di portare avanti la quotidianità, stanchi di rischiare in prima persona davanti al muro di gomma di un mondo dove sembrano prevalere sempre le leggi del più furbo e del più forte. Altre volte, ci siamo sentiti impotenti e scoraggiati dinanzi al potere del male, ai conflitti che lacerano le relazioni, alle logiche del calcolo e dell'indifferenza che sembrano governare la società, al cancro della corruzione, al dilagare dell'ingiustizia, ai venti gelidi della guerra". "Talvolta ci siamo forse trovati faccia a faccia con la morte, perché ci ha tolto la dolce presenza dei nostri cari o perché ci ha sfiorato nella malattia o nelle calamità, e facilmente siamo rimasti preda della disillusione e si è disseccata la sorgente della speranza. Così, per queste o altre situazioni, i nostri cammini si arrestano davanti a delle tombe e noi restiamo immobili a piangere e a rimpiangere, soli e impotenti a ripeterci i nostri perché" ha voluto sottolineare il Pontefice. Che ha anche invitato alla speranza: "Oggi la forza di Pasqua invita a rotolare via i massi della delusione e della sfiducia. La Pasqua giunge con il dono di una speranza sorprendente. Ma non è facile accoglierla. A volte, dobbiamo ammetterlo, nel nostro cuore questa speranza non trova spazio. Ciascuno di noi conosce il proprio luogo di risurrezione interiore. Bisogna ritrovare la propria Galilea. Una Galilea che significa da una parte uscire dalla chiusura del cenacolo per andare nella regione abitata dalle genti, uscire dal nascondimento per aprirsi alla missione, evadere dalla paura per camminare verso il futuro. Dall'altra parte, significa ritornare".

La messa di Pasqua: orario e in tv

Domenica 9 aprile 2023 ci sarà la Messa di Pasqua a partire dalle ore 10 in Piazza San Pietro. A presiederla sarà Papa Francesco, salvo cambiamenti dell’ultima ora. La celebrazione sarà trasmessa in diretta tv su Rai1 e sarà curata dal Tg1, che si occuperà sia della regia e del commento. Sarà possibile seguire la celebrazione anche su Tv2000 e su Radio inBlu2000.

La benedizione Urbi et orbi: orario e in tv

Dalla Loggia centrale della Basilica di San Pietro, al termine della Messa Pasquale, Papa Bergoglio impartirà la benedizione 'Urbi et orbi', espressione latina che significa "Alla città (di Roma) e al mondo". La benedizione Urbi et Orbi è anche la prima benedizione fatta da un Papa, dopo la sua elezione in Conclave. Viene inoltre tradizionalmente impartita dal Pontefice nei giorni di Natale e Pasqua alla folla riunita in piazza San Pietro o in occasioni particolari, come il Giubileo: il prossimo sarà a Roma nel 2025.

La benedizione avrà luogo alle ore 12 di domenica 9 aprile e sarà sempre trasmessa in diretta tv su Rai1 e Tv2000

Infine, lunedì 10 alle ore 12 è prevista la recita del ‘Regina Coeli’, momento di preghiera dedicato alla Madonna, che ha portato in grembo Gesù e gli ha dato vita.