Mercoledì 19 Giugno 2024

Roma, bagni sugli scogli al Circeo: distrutta scalinata della Rinascente

La rampa che collega il promontorio al mare, che deve il nome al noto negozio, è stato danneggiata quest'inverno. La sindaca di San Felice Circeo: "Sopralluogo per il ripristino"

Promontorio del Circeo

Promontorio del Circeo

Roma, 10 aprile 2023 - Sono arrivate le gite di Pasqua e Pasquetta, ma per gli amanti del mare al Circeo c'è una brutta sorpresa in vista dell'estate. I bagni sugli scogli rischiano di essere molto difficili dopo che uno degli ultimi varchi possibili, quello della Rinascente, nella zona di Quarto Caldo sul promontorio del Circeo, è diventato inaccessibile per la distruzione della scala d'ingresso. Un bel problema perché le discese comunali sono quattro. E le altre non se la passano meglio: l'accesso alla scogliera davanti alla Grotta delle Capre è stato chiuso con una cancellata nel 2020, la discesa 'Ballesio' è impraticabile da anni. La quarta, quella del Faro, è un bel punto panoramico, ma ha scogli molto aguzzi ed è poco agevole per fare il bagno. Si potrebbe andare più lontano, oltre punta Rossa, in zona Batterie. Ma sulla proprietà della strada d'accesso c'è un contenzioso davanti al Tar.

La Rinascente, come una ‘scala mobile’

Stretta fra le proprietà di due ville sul mare, la Rinascente è una discesa amatissima da molti turisti, ma anche dai sanfeliciani, che così l'hanno ribattezzata per la scala dritta e le diverse piazzole di roccia, che possono far pensare ad una scala mobile e agli scomparti di un grande magazzino. É l'unica con una scala di accesso relativamente comoda, ma ora l'ultimo tratto non esiste più. L'associazione il Fortino, che da anni si batte per la tutela del patrimonio naturalistico e culturale del Circeo, ipotizza che sia stata distrutta volutamente con ''un martello pneumatico''.

Approfondisci:

Roma, blitz attivisti in piazza di Spagna: liquido nero nella fontana della Barcaccia / FOTO e VIDEO

Roma, blitz attivisti in piazza di Spagna: liquido nero nella fontana della Barcaccia / FOTO e VIDEO

La sindaca: "Lavori di ripristino"

Il Comune di San Felice Circeo ha già fatto effettuare un sopralluogo per ricostruire la scala di accesso al mare della Rinascente, una delle scogliere più frequentate del promontorio. Lo ha detto la sindaca, Monia di Cosimo, intervistata dall'Adnkronos, dopo che la distruzione del tratto finale della scala, avvenuta quest'inverno, ha reso impraticabile uno dei pochi accessi pubblici al mare della zona Quarto Caldo, una delle più belle del parco del Circeo, dove il bagno sugli scogli è sempre più difficile per chi non ha un accesso privato o non dispone di una barca. ''Al momento non vi sono evidenze per accusare chicchessia di un ipotetico danneggiamento della scaletta della Rinascente. Altrimenti, in caso contrario, avremmo chiaramente provveduto a segnalare l'accaduto alle autorità competenti per gli accertamenti di rito. Quel che abbiamo fatto, avuta contezza di un deterioramento di parte della scalinata tale da rendere difficoltosa la fruizione, è stato effettuare un sopralluogo finalizzato ad affidare i lavori di ripristino, le cui procedure sono in corso'', ha detto la sindaca. In merito agli altri accessi al mare e ai problemi di sicurezza e tutela del territorio al momento è in vigore un'ordinanza di divieto di fruizione di gran parte della scogliera per il rischio di caduta massi, che però il Comune potrebbe rivedere. Mentre alla Grotta delle Capre, il blocco dell'accesso è dovuto ad un rinvenimento archeologico.

Approfondisci:

Roma, 18enne tedesco in crociera trovato morto in mare

Roma, 18enne tedesco in crociera trovato morto in mare