Lunedì 20 Maggio 2024

Blitz in Senato: ambientalisti cosparsi di fango, come gli alluvionati. Dieci denunce

L'azione è una risposta all'invito del presidente del Senato La Russa “di andare a spalare il fango in Emilia Romagna”, per dare prova di voler “fare qualcosa per l'ambiente" è la rivendicazione di Ultima generazione che chiede al Governo di smettere di finanziare l’uso del fossile

Roma, 23 maggio 2023 - Nuovo blitz degli ambientalisti di Ultima Generazione davanti al Senato: nove attivisti stanno manifestando davanti a Palazzo Madama e due di loro si sono cosparsi di fango. La polizia è intervenuta e li ha fermati. 

"L'alluvione dell'Emilia Romagna era un disastro annunciato. Portiamo il fango della politica nel palazzo della Politica", ha urlato una delle ragazze di Ultima generazione che ha dato vita all'azione in Senato. L'attivista, a seno nudo e cosparsa di fango, è stata fermata dalle forze dell'ordine assieme agli altri attivisti.

La risposta a La Russa

"Il fango versato oggi rappresenta il risultato delle politiche portate avanti a Palazzo Madama"- scrivono in una nota gli ambientalisti di Ultima Generazione che questa mattina hanno tentato di imbrattare la facciata di Palazzo Madama. "L'azione vuole essere una risposta all'invito/ricatto del presidente del Senato Ignazio La Russa di andare a spalare il fango in Emilia Romagna - si legge nella nota degli attivisti - come condizione affinché Palazzo Madama ritiri la costituzione di parte civile nei confronti di Ultima Generazione, 'avendo dato prova di volere concretamente fare qualcosa per l'ambiente'".

 

Clicca sull’immagine per vedere tutte le foto

L’ultima generazione

Gli attivisti, che si autodefiniscono ‘Ultima generazione’ prima che l’umanità scompaia a causa dei cambiamenti climatici, mentre crescono i danni ambientali, prima la siccità ora la disastrosa alluvione che ha duramente colpito l’Emilia Romagna, con un carico di morti, sfollati, interi centri abitati e comparti produttivi danneggiati (la diretta di oggi, 23 maggio 2023 dalle zone alluvionate), fanno crescere la pressione con numerosi blitz. In particolare la richiesta di Ultima generazione al Governo è di non finanziare più l’uso delle fonti fossili ma di investire invece subito nelle rinnovabili.

Approfondisci:

Vaticano condanna attivisti di Ultima Generazione: “Faremo appello”

Vaticano condanna attivisti di Ultima Generazione: “Faremo appello”
Approfondisci:

Venezia, chiazza verde fosforescente in Canal Grande: è un tracciante

Venezia, chiazza verde fosforescente in Canal Grande: è un tracciante

Attivisti in Tribunale

Domenica mattina avevano gettato carbone vegetale liquido nella fontana di Trevi, tra i fischi dei presenti. Ieri la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d’indagine sulle nove persone denunciate.

Domani, 24 maggio, intanto, in Vaticano si terrà la seconda udienza nei confronti dei 3 attivisti per il blitz compiuto nei Musei Vaticani. Proprio da loro è arrivata la denuncia: “Non possiamo permetterci gli avvocati legali autorizzati a difenderci in quella sede””.

Approfondisci:

Vaticano, ambientalisti a processo con Amnesty e ‘Proteggo la protesta’

Vaticano, ambientalisti a processo con Amnesty e ‘Proteggo la protesta’

Sono chiamati a rispondere dei danneggiamenti anche gli autori dell’imbrattamento del palazzo del Senato.

Fango sull’Emilia Romagna: la raccolta fondi di QN

Questa volta niente vernice rossa contro la sede parlamentare: due dei 9 attivisti di sono cosparsi di fango per denunciare come il continuo ricorso alle fonti fossili stia portando all’innalzamento climatico e a fenomeni meteorologi estremi, come la recente alluvione, che nessuno ha saputo prevedere proprio perché si è trattato di un evento di enormi proporzioni a cui non si era mai assistito in un recente passato. Qui la raccolta fondi avviata da Quotidiano Nazionale a favore delle popolazioni dell’Emilia Romagna

Dieci denunciati

Sono dieci i denunciati dai carabinieri per il blitz di oggi fuori al Senato messo in atto dagli attivisti di Ultima Generazione. Nei loro confronti l'accusa è di imbrattamento mentre per sette di loro è scattata anche l'inosservanza del foglio di via obbligatorio. Nei confronti di due attivisti il Questore della Capitale ha adottato un foglio di via su proposta dei militari della Compagnia di Roma Centro. Quest'ultimo provvedimento è stato già notificato. Infine i carabinieri hanno identificato un altro manifestante che ha ripreso le fasi del blitz.

Approfondisci:

Gli aiuti del governo. Subito i primi 400 milioni, tasse e contributi congelati. L’ipotesi di una lotteria

Gli aiuti del governo. Subito i primi 400 milioni, tasse e contributi congelati. L’ipotesi di una lotteria