Giovedì 25 Luglio 2024

Roma, il professore accusato di aver molestato le alunne 11enni ottiene il rito abbreviato

Il 43enne avrebbe abusato delle ragazzine quando le chiamava alla cattedra. Attualmente è interdetto alla professione

Un'aula di tribunale (Ansa)

Un'aula di tribunale (Ansa)

Roma, 2 luglio 2024 – Il professore accusato di aver molestato le sue alunne 11enni in un istituto paritario di Roma ha scelto di essere processato con il rito abbreviato. La misura, richiesta dai suoi avvocati. prevede l’utilizzo del solo fascicolo delle indagini preliminari, in cambio dello sconto di un terzo della pena qualora l’imputato fosse considerato colpevole. Il processo è fissato al 15 ottobre.

Nel procedimento si sono costituiti i genitori delle bambine che sarebbero state vittima di molestie. Sono stati loro a far scattare l’indagine, dopo aver ascoltato le testimonianze delle figlie. Da quanto è emerso, le violenze avrebbero avuto luogo tra la fine del 2022 e il maggio del 2023, specie quando le alunne venivano chiamate alla cattedra dall’insegnante per correzioni o interrogazioni. Le molestie sarebbero consistite “in azioni repentine tali da impedire una pronta reazione di difesa, mediante abuso della propria autorità” da parte del professore. Questo è quanto riferito dai pm del pool antiviolenze di piazzale Clodio. 

In particolare, una delle ragazzine avrebbe subito non meno di 5 episodi di abuso nel gennaio 2023, mentre un’altra sarebbe stata spinta contro la lavagna mentre subiva la violenza, davanti a tutto il resto della classe.

Durante le indagini, il docente 43enne è stato posto agli arresti domiciliari ed è attualmente interdetto alla professione.