Mercoledì 17 Aprile 2024

Risultati definitivi elezioni Abruzzo 2024 in diretta: il centrodestra tiene, Marsilio riconfermato col 53,5%. “Avevamo una marcia in più”. Meloni: “Orgoglio”

Distacco di 7 punti: D'Amico si ferma al 46,5%. Fratelli d’Italia primo partito, crolla M5S, male Azione. Exploit FI: “Il sogno di Berlusconi continua”. Conte: “Risultato modesto, lavoreremo di più”. Schlein: “Continueremo battaglia per un’alternativa unendo le forze”

Roma, 11 marzo 2024 – Il centrodestra vince le elezioni regionali in Abruzzo 2024, dove i risultati ormai definitivi riconfermano il governatore uscente Marco Marsilio con il 53,5%, che stacca lo sfidante del centrosinistra, Luciano D’Amico, di 7 punti, fermo al 46,5% (sotto la diretta).

Approfondisci:

Elezioni regionali Abruzzo 2024, i voti e le percentuali dei partiti. Il grafico

Elezioni regionali Abruzzo 2024, i voti e le percentuali dei partiti. Il grafico

Per quanto riguarda i voti di lista Fratelli d'Italia si conferma primo partito del centrodestra; il Pd nel centrosinistra. Le elezioni d'Abruzzo consegnano soprattutto due dati: l'exploit di Forza Italia, che aumenta di molto le preferenze rispetto a cinque anni fa, e supera la Lega; e il crollo del Movimento 5 stelle, che perde 17 punti. Va male Azione, che paga la scissione con Italia viva.

Approfondisci:

Elezioni Abruzzo, il centrosinistra unito e il tracollo Cinquestelle: ma la strada è obbligata verso nuove alleanze

Elezioni Abruzzo, il centrosinistra unito e il tracollo Cinquestelle: ma la strada è obbligata verso nuove alleanze
Approfondisci:

Elezioni in Abruzzo, rivincita del centrodestra dopo la Sardegna. Exploit di Forza Italia

Elezioni in Abruzzo, rivincita del centrodestra dopo la Sardegna. Exploit di Forza Italia

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di QN

I festeggiamenti di Marco Marsilio, rieletto governatore dell'Abruzzo (ImagoE)
I festeggiamenti di Marco Marsilio, rieletto governatore dell'Abruzzo (ImagoE)

"E' stata scritta una pagina di storia, è stato abbattuto un altro muro – sono state le parole di Marsilio dal suo comitato elettorale a Pescara, commentando la vittoria – Abbiamo chiesto altri 5 anni per continuare a crescere e completare l'opera di rilancio, ricostruzione e valorizzazione che stiamo mettendo in campo. Questa è la missione della mia vita: restituire alla terra dei miei padri la forza, la dignità, il ruolo che merita, per dare alla sua gente tenace e laboriosa e soprattutto ai suoi figli la speranza di un futuro migliore".

Approfondisci:

Abruzzo, la sconfitta del campo largo e del partito di Conte

Abruzzo, la sconfitta del campo largo e del partito di Conte

"Il campo largo non è il futuro dell'Abruzzo perché era il suo triste passato, e il campo largo non sarà il futuro dell'Italia. L'unica sarda che questa notte festeggerà sarà mia moglie", ha concluso il governatore rieletto.

"E' una fiducia che, come sempre, non tradiremo. Continueremo a lavorare per restituire all'Abruzzo e all'Italia il posto che meritano. Grazie!". Così in un post social, il presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni. 

Approfondisci:

Elezioni Abruzzo 2024: alle 23 affluenza al 52,26%, in linea con le precedenti regionali

Elezioni Abruzzo 2024: alle 23 affluenza al 52,26%, in linea con le precedenti regionali

Segui gli aggiornamenti in diretta

15:26
Chi sono gli eletti in Consiglio regionale

La coalizione che ha sostenuto il riconfermato presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha visto eletti 17 membri del consiglio regionale: otto sono espressione di FdI, quattro di Fi, due della Lega, due della lista Marsilio presidente, uno di Noi Moderati mentre l'Udc non ha consiglieri eletti. Oltre al candidato governatore di centrosinistra Luciano D'Amico, eletto consigliere, entrano nell'assemblea regionale dodici candidati della coalizione del centrosinistra: sei sono espressione del Pd, due di Abruzzo insieme, due del Movimento 5 Stelle, uno di Azione-D'Amico-Socialisti popolari riformatori, uno di Avs mentre la lista Riformisti e civici non ha eletto nessun membro.

In base ai dati pubblicati sul sito Eligendo, relativi agli scrutini, sono stati eletti per la maggioranza questi candidati: Nicola Campitelli (FdI), Leonardo D'Addazio (FdI), Umberto D'Annuntiis (FdI), Paolo Gatti (FdI), Tiziana Magnacca (FdI), Mario Quaglieri (FdI), Massimo Verrecchia (FdI), Luca De Renzis (FdI), Daniele D'Amario (Fi), Emiliano Di Matteo (Fi), Roberto Santangelo (Fi), Lorenzo Sospiri (Fi), Vincenzo D'Incecco (Lega), Emanuele Imprudente (Lega), Giampaolo Lugini (Marsilio presidente), Luciano Marinucci (Marsilio presidente), Marianna Scoccia (Noi Moderati).  Quanto ai candidati eletti per l'opposizione, si tratta di: Antonio Blasioli (Pd), Antonio Di Marco (Pd), Sandro Mariani (Pd), Pierpaolo Pietrucci (Pd), Dino Pepe (Pd), Erika Alessandrini (M5s), Francesco Taglieri Sclocchi (M5s), Giovanni Cavallari (Abruzzo insieme), Vincenzo Menna (Abruzzo insieme), Alessio Monaco (Avs), Silvio Paolucci (Pd), Enio Pavone (Azione).

13:54
Marsilio: "Taglierò la barba in diretta 'Un giorno da pecora'"

"L'unica cosa che mi preoccupa di questa vittoria è che perderò la barba: preparate il pennello per tagliarmela, io sono uomo di parola. Prendiamo accordi sul quando farlo in diretta da voi". A prometterlo, a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, il rieletto presidente dell'Abruzzo Marco Marsilio, che a Giorgio Lauro e Geppi Cucciari oggi ha voluto confermare la promessa fatta qualche giorno fa al programma, quando aveva promesso un taglio netto della sua barba, dopo 35 anni, in caso di vittoria. 

12:41
Conte (M5s): "Risultato modesto, lavoreremo di più"

Giuseppe Conte ringrazia D'Amico e augura "buon lavoro" a Marsilio "per il bene dell'Abruzzo", ma registra anche "il risultato modesto del Movimento Cinque Stelle". Un dato - scrive sui social il leader pentastellato - "che ci spinge a lavorare con sempre più forza sul nostro progetto di radicamento nei territori, per convincere a impegnarsi e a partecipare soprattutto i troppi cittadini che non votano più". "Dobbiamo farlo - aggiunge - sulla scia della vittoria ottenuta in Sardegna, che ci ha portato qualche giorno fa ad eleggere la prima Presidente di Regione M5S della storia, Alessandra Todde. Un segnale da cui ripartire".

12:04
Meloni: "Non conta quanto il campo è largo ma quanto è coeso"

"Le mie congratulazioni a Marco Marsilio, primo presidente della storia della regione Abruzzo ad essere riconfermato per un secondo mandato dai cittadini. E il mio ringraziamento a tutto il centrodestra che è stato premiato per il buon governo di questi anni. Perché non importa quanto un campo sia largo, quello conta è quanto quel campo sia coeso, quanto abbia un'idea chiara da raccontare e da costruire per i cittadini. E noi faremo tutto quello che possiamo per non deludere le aspettative dell'Abruzzo, che ripone grande fiducia in noi. Grazie Abruzzo". Così la premier Giorgia Meloni in un video sui social. 

11:20
Schlein: "Unendo le forze continueremo a batterci per l'alternativa"

 "Fino a qualche settimana fa l'Abruzzo era dato per perso senza discussioni, il presidente uscente di Fratelli d'Italia partiva con un vantaggio di 20 punti nei sondaggi. E invece unendo le nostre forze attorno a una visione comune abbiamo riaperto la partita e ridotto quello scarto in modo significativo, ma non ancora sufficiente. Questo ci sprona a continuare a batterci con ancora più determinazione per costruire un'alternativa solida in grado di competere con la coalizione delle destre". Lo afferma la segreteria Elly Schlein commentando il voto in Abruzzo e congratulandosi con Marsilio per la vittoria.

11:12
Marsilio: "Mai avuto dubbi sull'esito del risultato"

"Mai avuto dubbi sull'esito del risultato. Potrei sventolare i sondaggi che avevamo a giugno, ci davano in pareggio in caso di campo largo. Non partivamo da nessun vantaggio". Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, nel corso della conferenza stampa convocata all'Aquila dopo la rielezione a governatore. "Il campo lungo ha prevalso sul campo largo", ha scherzato. In campagna elettorale, ha quindi rimarcato Marsilio, contro di me "ci sono stati attacchi tracimati nella calunnia" e non sono mancati i "troll da tastiera... Darò appuntamento a tutti in tribunale. Non accetto che venga messa in discussione la moralità mia e della mia famiglia", ha detto. "Il nome mio e di mia moglie non è mai apparso su alcun registro degli indagati. Siamo usciti immacolati da 5 anni di gestione".

10:23
D'Amico: "Faremo 5 anni di opposizione seria"

"Faremo 5 anni di opposizione seria e siamo convinti che riusciremo a costruire un'alternativa al governo delle destre, abbiamo dimostrato che è possibile perché pur essendo un risultato molto netto e chiaro, abbiamo visto che i punti di distacco sono relativamente bassi". Così Luciano D'Amico, candidato del centrosinistra per le regionali in Abruzzo, nel corso della conferenza stampa. "Non siamo riusciti a convincere gli abruzzesi che la Regione impatta nella vita quotidiana, non siamo riusciti a convincere i giovani che il loro futuro può essere determinato anche dalle scelte che quotidianamente la Regione pone in essere. Per questo ci riproponiamo nei prossimi 5 anni di continuare a girare l'Abruzzo per rendere evidente che è necessario scegliere il proprio futuro", aggiunge D'Amico.

09:00
Tajani: "FI conferma sua centralità in Abruzzo"

"Il successo di Forza Italia in Abruzzo conferma definitivamente la centralità di un movimento che sta occupando lo spazio politico tra Giorgia Meloni ed il Partito Democratico", dice il segretario di Forza Italia Antonio Tajani, vicepremier e ministro degli Esteri, parlando ad Affaritaliani.it . L'Italia ha bisogno di una forza seria, credibile, affidabile e responsabile che dia tranquillità ai cittadini. L'ottimo risultato di Forza Italia é la vera novità del voto di ieri in Abruzzo. Ora lavoriamo per vincere in Basilicata, in Piemonte e superare il 10% alle elezioni europee". 

08:56
La coalizione di centrodestra vince col 54,67%

La coalizione di centrodestra, a sostegno del candidato Marco Marsilio, rieletto presidente alle elezioni regionali in Abruzzo, ha ottenuto 316.637 voti pari al 54,67%, secondo i dati definitivi pubblicati sul sito Eligendo del Viminale. Sono 262.565 i voti pari al 45,33% per la coalizione di centrosinistra che sostiene il candidato Luciano D'Amico.

08:55
I risultati definitivi

Marco Marsilio (centrodestra) al 53,50%, Luciano D'Amico (centrosinistra + M5S) al 46,50%. Questi i risultati definitivi delle Regionali in 
Abruzzo (1.634 sezioni su 1.634), come riporta il sito del ministero dell'Interno. 

08:13
Calenda: "Tutto considerato per noi ottimo risultato"

"Azione in #Abruzzo2024 chiude al 4%. Considerando la tipologia di elezione, che impone alleanze per noi non facili, l'assenza di consiglieri regionali e la presenza di 
liste civiche e' un ottimo risultato. Faccio i complimenti al partito abruzzese e a Giulio Sottanelli". Così su X il leader di Azione, Carlo Calenda. 

08:06
FdI primo partito, exploit Forza Italia

Fratelli d'Italia si conferma primo partito del centrodestra; il Pd nel centrosinistra. Le elezioni d'Abruzzo consegnano soprattutto due dati: l'exploit di Forza Italia, che aumenta di molto le preferenze rispetto a cinque anni fa, e supera la Lega; e il crollo del Movimento 5 stelle, che perde 17 punti. Il voto d'Abruzzo porta FdI al 24,11%; Fi al 13,40 (nel 2019 era all'8,63); Lega al 7,57 (era al 25,96). Sempre nel centrodestra la lista Marsilio moderati ha preso il 5,72; Noi moderati il 2,68 e l'Udc l'1,17. Nel centrosinistra il Pd è il primo partito, col 20,9%; seguito da Abruzzo insieme (7,67), M5S al 7,01 (nel 2019 correvano in solitaria con Sara Marcozzi e presero il 23,97), Azione al 4%, Avs al 3,57 e Riformisti e civici (il listone con dentro Italia Viva) al 2,81.

07:48
FI Abruzzo: "Il sogno di Berlusconi continua"

"Il voto in Abruzzo premia il centrodestra e rafforza il Governo grazie al contributo decisivo di Forza Italia, che si attesta come secondo partito della coalizione, con oltre il 14% dei consensi: un partito solido, molto amato dalla gente, che torna a essere la Forza Italia di un tempo, perno di tutto il centrodestra. Non solo non è svanito il sogno del presidente Silvio Berlusconi, addirittura il suo partito torna a essere forte e consistente: per me che sono la guida di Fi, qui in Abruzzo, è una grande soddisfazione". Lo scrive, in una nota, il coordinatore regionale di Forza Italia in Abruzzo Nazario Pagano, presidente della I Commissione Affari Costituzionali della Camera.

07:35
1.617 sezioni su 1.634. FdI 24,1%, Pd 20,3%, FI 13,4%

Questi i risultati delle liste alle Regionali in Abruzzo, quando è stato completato lo scrutinio di 1.617 sezioni su 1.634 (dati del ministero dell'Interno):  Fratelli d'Italia 24,15%, Forza Italia 13,38%, Lega 7,60%, Marsilio presidente 5,73%, Noi Moderati 2,70%, Udc-dc 1,18%. Totale coalizione Marsilio 54,74%. Pd 20,29%, Abruzzo Insieme 7,69%, M5S 6,95%,  Azione-D'Amico 4%, Alleanza Verdi Sinistra 3,98%, Riformisti e Civici 2,78%. Totale coalizione D'Amico 45,26%

07:31
Meloni: "In Abruzzo il centrodestra si conferma maggioritario"

"Marco Marsilio è il primo presidente nella storia dell'Abruzzo a essere riconfermato dagli elettori per un secondo mandato. Ed è per noi motivo di grande orgoglio che i cittadini abruzzesi abbiano voluto continuare a dargli fiducia, e con lui a dare fiducia al centrodestra, che si conferma maggioritario. È una fiducia che, come sempre, non tradiremo. Continueremo a lavorare per restituire all'Abruzzo e all'Italia il posto che meritano. Grazie!". Lo scrive sui social Giorgia Meloni, presidente del Consiglio e leader di FdI.

07:30
Lega: "Ora avanti col buongoverno"

"Netta vittoria del centrodestra, con un buon risultato per la Lega. Grazie Abruzzo, avanti col buongoverno per altri cinque anni!". Così una nota della Lega sulle Regionali abruzzesi. 

07:28
Meloni: "Orgoglio. Non tradiremo la fiducia dei cittadini"

"Marco Marsilio è il primo presidente nella storia dell'Abruzzo ad essere riconfermato dagli elettori per un secondo mandato. Ed è per noi motivo di grande orgoglio che i cittadini abruzzesi abbiano voluto continuare a dargli fiducia, e con lui a dare fiducia al centrodestra, che si conferma maggioritario. E' una fiducia che, come sempre, non tradiremo. Continueremo a lavorare per restituire all'Abruzzo e all'Italia il posto che meritano. Grazie!". Così in un post social, il presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni.

06:36
Marsilio 53,59%, D'Amico 46,41%

Quando sono state scrutinate 1.579 sezioni su 1.634, secondo i dati del sito Eligendo, il presidente uscente della Regione Abruzzo e candidato di centrodestra Marco 
Marsilio è al 53,59% mentre Luciano D'Amico, appoggiato dal centrosinistra, è al 46,41%.

05:40
Marsilio riconfermato presidente

L'Abruzzo riconferma Marco Marsilio (centrodestra) alla guida della regione. Quando restano da scrutinare 99 sezioni su 1634, il vantaggio di 
Marsilio al 53,42% e' incolmabile. Lo sfidante Luciano D'Amico (centrosinistra) si ferma al 46,58%. E' la prima volta che l'Abruzzo riconferma un Governatore in carica. 
Marsilio ha costruito la sua vittoria nella provincia dell'Aquila, dove ottiene il 61,14%. Piu' equilibrato il risultato nelle altre province: 
Marsilio ottiene il 51,49% nella provincia di pescara, il 51,26% nella provincia di Chieti e soccombe con il 49,67% nella provincia di Teramo.