Zingaretti svela il logo della lista Pd-Siamo europei (Dire)
Zingaretti svela il logo della lista Pd-Siamo europei (Dire)

Roma, 30 marzo 2019 - Il segretario Dem Nicola Zingaretti, assieme a Carlo Calenda, ha presentato oggi il logo per la lista Pd-Siamo europei, "per vincere le elezioni". Con la splendida cornice di Roma alle spalle, sulla terrazza della sede nazionale del partito al Nazareno, Zingaretti ha parlato di "un esperimento, una sfida, una lista aperta che deve essere unitaria". 

Carlo Calenda è a suo fianco: "Unità innanzitutto", l'ex ministro è il promotore del manifesto Siamo Europei, rappresentato sotto al simbolo del Pd, e assieme alla scritta Socialisti e democratici (Pse). 

Il segretario Dem, alla presenza anche del presidente del Pd Paolo Gentiloni, ha detto: "E' un simbolo  dedicato ai ragazzi e alle ragazze, un simbolo di speranza, che dice alle forze migliori: uniamoci per salvare l'Europa e per dare alle nuove generazioni un futuro degno. Uniamoci per fermare una pericolosa deriva nazionalista in questo paese". 

Concetto ribadito anche da Calenda: "Unità delle forze progressiste e liberali, europeiste e civiche. L'Italia rischia di essere il primo grande Paese fondatore a uscire dall'Europa, con Salvini che guarda a Putin e alle democrazie illiberali e sta sostenendo quanto avviene oggi a Verona. Noi non vogliamo un'Italia che diventi l'Ungheria e la Russia. E' una lista aperta alla società civile, io stesso sarò candidato capolista nel Nordest, un grande movimento unitario ed europeista che deve mobilitare il Paese". 

Zingaretti ha confermato che Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano, sarà in testa alla lista Pd-Siamo Europei nella circoscrizione Nordovest per il voto continentale del 26 maggio. 

"Senza Europa non c'è futuro per l'Italia, non c'è futuro per le prospettive di vita degli italiani. Noi crediamo nell'Europa, che diventi sempre più attore nella lotta contro le diseguaglianze, attore forte nel mondo, che scommette sulle politiche della crescita, vicina alle imprese e agli attori che stanno trasformando il nostro sistema produttivo. Da solo nessun Paese europeo ce la fa, insieme può tornare a essere un grande attore globale", ha continuato Zingaretti. 

Il segretario del Pd poi ha attaccato il governo: "Non date le armi alle persone, dategli il lavoro, se siete capaci. I dati economici del Paese sono drammatici. Penso in particolare a chi governa, al ministro Salvini, ma non solo". Quindi le elezioni Europee possono essere un'occasione da non perdere: "Se non siete in grado fatevi da parte. Ma siccome siamo convinti che non si faranno da parte, le elezioni europee saranno l'occasione per voltare pagina".

Infine Zingaretti ricorda: "Un pensiero questa mattina non può che andare alla manifestazione delle donne che a Verona stanno combattendo in queste ore per non tornare indietro e contro il tentativo di strumentalizzare l'idea della famiglia e soprattutto per fermare il rischio di un ritorno indietro del nostro Paese".