Domenica 19 Maggio 2024
COSIMO ROSSI
Politica

Patto Italia-Usa: "Non tollereremo interferenze sul voto". Russia sotto la lente

Memorandum d’intesa firmato da Tajani e Blinken a margine del G7 "Svilupperemo risposte coordinate in caso di manipolazione".

Patto Italia-Usa: "Non tollereremo interferenze sul voto". Russia sotto la lente

Patto Italia-Usa: "Non tollereremo interferenze sul voto". Russia sotto la lente

Roma, 18 aprile 2024 – Italia e Stati Uniti hanno firmato un memorandum di intesa diretto a contrastare la disinformazione e alla manipolazione dell’informazione da parte straniera. Il Memorandum punta a "rafforzare la collaborazione bilaterale sul tema e a stabilire aree d’azione a partire dalle quali sviluppare risposte coordinate alla manipolazione di informazioni straniere, specie proveniente da attori statuali", cioè nazioni. Un riferimento velato soprattutto a Russia e Cina. Un fenomeno che preoccupa specie alla luce degli appuntamenti elettorali dei prossimi mesi per le europee di giugno e il voto americano di novembre. Il tema è caldo negli Stati Uniti, che vogliono scongiurare un’ondata di fake news alle prossime presidenziali. La memoria va necessariamente al 2016 e al Russiagate, lo scandalo sulla campagna social di ingerenze da parte della Russia nella campagna elettorale per le elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America vinte da Donald Trump. Con il tycoon di nuovo in corsa per la Casa Bianca, l’amministrazione Biden punta a difendere l’opinione pubblica da nuove ingerenze straniere.

Patto Italia-Usa: "Non tollereremo interferenze sul voto". Russia sotto la lente
Patto Italia-Usa: "Non tollereremo interferenze sul voto". Russia sotto la lente

Ma non è solo in Usa che si vota: il 2024 è un anno record di consultazioni, e lo sguardo italiano è rivolto in particolare alle elezioni europee di giugno che hanno già il loro Russiagate: un’inchiesta ha infatti scoperchiato una rete di influenze orchestrata e finanziata dal Cremlino per interferire con il voto per rinnovare il Parlamento europeo.

L’iniziativa Italia-Usa si inquadra nell’impegno americano contro la disinformazione, considerato centrale in un contesto geopolitico caratterizzato da crisi internazionali locali e dall’utilizzo degli strumenti di Intelligenza Artificiale come fattore di manipolazione. A cominciare dalle numerose consultazioni elettorali, rispetto cui gli elettori sono esposti alle manipolazioni via web. La proposta era già stata presentata dal Segretario di Stato Usa Anthony Blinken al Consiglio Affari Esteri Ue del luglio 2023. Con questo accordo, Italia e Stati Uniti si impegnano anche a stabilire un meccanismo di consultazione bilaterale sul contrasto alla disinformazione da parte di Stati esteri.

Le aree prioritarie di intervento sono cinque: strategie e politiche nazionali; strutture di governance e istituzioni dedicate; capacità professionali e tecniche; società civile, media indipendenti e università; impegno sul piano multilaterale.