Martedì 28 Maggio 2024

Europee 2024, voto studenti fuori sede: ultimi giorni per fare domanda. Ecco come funziona

Saranno circa 830mila gli studenti italiani che potranno recarsi alle urne l’8 e il 9 giugno direttamente nella regione in cui studiano

Elezioni Europee 2024, voto studenti fuori sede

Elezioni Europee 2024, voto studenti fuori sede

Roma, 3 maggio 2024 – Addio ai viaggi ‘fantozziani’ per gli studenti fuori sede. Da quest’anno, i giovani che studiano in regioni diverse da quella di origine non dovranno più sobbarcarsi i famosi ‘viaggi della speranza’ per tornare a casa e recarsi alle urne. Viaggi, che il più delle volte, disincentivavano i giovani al voto, un po’ per il costo (talvolta elevato dei voli, per esempio), un po’ per il tempo necessario allo spostamento da far incastrare tra un impegno universitario e l’altro. Da quest’anno è stata introdotta una importante novità che interesserà fino a 830mila giovani (in base ai dati Mur): in occasione delle Elezioni Europee dell’8 e 9 giugno, l'Italia sperimenterà per la prima volta il voto a distanza per coloro che per ragioni di studio vivono al di fuori della propria regione di residenza. C’è ancora tempo fino al 5 maggio per fare domanda.                 

Approfondisci:

Roma-Ancona in BlaBlaCarl, la ‘trovata’ di Calenda: direzione Europee

Roma-Ancona in BlaBlaCarl, la ‘trovata’ di Calenda: direzione Europee

Chi può fare domanda 

La nuova modalità di voto, introdotta in forma sperimentale dall’articolo 1-ter del decreto-legge n. 7/2024, convertito dalla legge n. 38/2024, consentirà agli studenti domiciliati per un periodo di almeno tre mesi in un comune fuori dalla propria regione di residenza di votare:

- Nel comune dove vivono temporaneamente se questo appartiene alla stessa circoscrizione elettorale del comune di residenza.

- In seggi speciali istituiti nel capoluogo di Regione del comune dove vivono temporaneamente, se quest’ultimo appartiene ad una circoscrizione elettorale diversa da quella di residenza.

Come fare richiesta

Per l’ammissione al voto “fuori sede” gli studenti interessati devono presentare un’apposita istanza al comune di residenza entro il 5 maggio 2024 utilizzando, preferibilmente, l’allegato modello di domanda.

La domanda di ammissione al voto fuori sede può essere revocata con le medesime modalità entro mercoledì 15 maggio.

Entro martedì 4 giugno, il comune di temporaneo domicilio, ovvero comune capoluogo della regione in cui è situato il comune di temporaneo domicilio, rilascerà allo studente fuori sede un’attestazione di ammissione al voto con l’indicazione del numero e dell’indirizzo della sezione presso cui votare. L’attestazione potrà essere rilasciata anche mediante l’utilizzo di strumenti telematici e dovrà esibita al seggio per poter essere ammesso a votare, unitamente al documento di riconoscimento e alla tessera elettorale.

Gli studenti fuori sede hanno diritto alle vigenti agevolazioni di viaggio dal comune di temporaneo domicilio al capoluogo di regione e ritorno per l’esercizio del diritto di voto nella sezione speciale di assegnazione.

Approfondisci:

Partiti, gli ultimi sondaggi: Pd e Fi in crescita, stabile FdI

Partiti, gli ultimi sondaggi: Pd e Fi in crescita, stabile FdI