Un elettore deposita la sua scheda
Un elettore deposita la sua scheda

Roma, 3 ottobre 2021 - Elezioni comunali domenica 3 ottobre e lunedì 4, quando oltre 12 milioni di italiani potranno votare per eleggere i sindaci e rinnovare i consigli di oltre 1.100 comuni. Per essere ammessi al voto è necessario presentarsi al proprio seggio con la tessera elettorale e un documento di riconoscimento.

Come si vota: sistema elettorale, preferenze, ballottaggio

Come funziona il voto disgiunto

A che ora si avranno i risultati. Exit poll e proiezioni

La tessera elettorale

È il documento che permette l'esercizio del diritto di voto. La tessera elettorale è gratuita e permanente. È valida fino all'esaurimento dei 18 spazi disponibili e deve essere usata in occasione di ogni elezione o referendum. Quando la tessera è esaurita si può chiederne una nuova agli uffici comunali competenti. Il rilascio del duplicato è immediato, per cui si potrà richiedere anche domenica e lunedì. La stessa procedura vale in caso di smarrimento o furto.

I fac simile in Pdf delle schede

Documento di riconoscimento

Per poter votare bisognerà presentare una carta d'identità cartacea o elettronica. Vale anche qualsiasi altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato da una pubblica Amministrazione (patente di guida, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia, purché convalidata da un Comando militare). È ammessa la possibilità di identificazione al seggio, mediante presentazione della ricevuta per la richiesta di carta d'identità elettronica. I documenti di riconoscimento sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e assicurino l'identificazione dell'elettore.

Regionali in Calabria: candidati e legge elettorale

Se non ho il documento

L'identificazione può avvenire se uno dei componenti del seggio conosce personalmente l'elettore e ne attesta l'identità, apponendo la propria firma nell'apposita colonna della lista elettorale. Si può anche chiedere a un altro elettore del Comune (con documento valido) di attestare l'identità della persona senza documento apponendo la propria firma nell'apposita colonna della lista elettorale.

Leggi anche:

Candidato M5s aggredito nel Leccese. Di Maio: "Clima insostenibile"

Meloni: "Polpetta avvelenata prima del voto"

Inchiesta Fanpage: Fidanza si autosospende