Elezioni comunali 2019 (Foto spf)
Elezioni comunali 2019 (Foto spf)

Roma, 6 giugno 2019 - Dopo le elezioni europee e comunali del 26 maggio 2019, è arrivato il momento del ballottaggio. Domenica 9 giugno si vota in tutti quei comuni d'Italia dove i candidati sindaci non sono riusciti a raggiungere, al primo turno, la maggioranza richiesta per essere eletti. Stiamo parlando, per l'esattezza, di 136 comuni, 124 dei quali hanno più di 15mila abitanti. Le sfide chiave saranno in 16 comuni capoluogo: Potenza, Avellino, Ferrara, Forlì, Reggio nell'Emilia, Cremona, Ascoli Piceno, Campobasso, Biella, Verbania, Vercelli, Foggia, Livorno, Prato, Rovigo e Cesena. Ecco dunque gli orari, a che ora (e come) si vota domenica 9 giugno. 

QUANDO SI VOTA - Domenica 9 giugno 2019 le urne saranno aperte dalle ore 07:00 alle 23:00. In Sardegna, nei comuni di Cagliari e Sassari, le elezioni comunali (primo turno) si terranno domenica 16 giugno.

COSA PORTARE AL SEGGIO - Per votare è necessario consegnare al proprio seggio la tessera elettorale e un documento di identità valido.

COME SI VOTA - Si va al ballottaggio quando nessun candidato ha ottenuto la maggioranza richiesta per essere eletto al primo turno. Nei comuni con più di 15mila abitanti, si va allo 'scontro diretto' quando nessun candidato sindaco ha raggiunto la maggioranza assoluta al primo turno (50% più uno dei voti). Nei comuni con meno di 15mila abitanti, invece, si ricorre al ballottaggio solo se due candidati hanno ottenuto lo stesso numero di voti. In entrambi i casi, non serve arrivare al 50% più uno dei voti validi: vince chi ottiene più voti. Per votare bisogna mettere una X sul nome del candidato scelto. Si può votare anche per la lista, ma in questo caso la preferenza va esclusivamente al candidato collegato.