Neve (Ansa)
Neve (Ansa)

Roma, 29 novembre 2019 - Un weekend dai due volti. Le previsioni meteo di domani, sabato 30 novembre, descrivono uno scenario prevalentemente soleggiato o comunque poco nuvoloso su quasi tutta Italia. Ma si tratta, come ampiamente anticipato, di una situazione destinata a cambiare in fretta: domenica 1 dicembre una nuova perturbazione riporterà pioggia e neve, colpendo soprattutto i settori centro-settentrionali. Da confermare la tendenza che delinea un massiccio arrivo di aria fredda sul Paese nel corso della prossima settimana: per sapere se il primo vero assaggio d'inverno sia alle porte è necessario attendere ancora. 

Gli aggiornamenti del 30 novembre: arriva un carico di neve 

Il tempo di domani 

Partendo dalle buone notizie, il team de iLMeteo.it spiega che sabato "godremo di parecchie ore di sole", con l'unica minaccia rappresentata "da foschie o nebbie o dalle nubi basse sulla Val Padana e da qualche annuvolamento passeggero sulle zone meridionali". Non si escludono deboli e occasionali piovaschi sui rilievi della Calabria, comunque in via di soluzione già nel pomeriggio.

(L'articolo continua dopo la mappa)

Domenica di maltempo

Ma gli esperti concordano: il bel tempo avrà vita brevissima. Sul bollettino 3BMeteo.com si legge infatti che domenica 1 dicembre "da una depressione sull'Europa sudoccidentale si dipartirà una perturbazione che provocherà un peggioramento al Nord e su parte delle regioni centrali". Le prime avvisaglie si avranno già sabato sera al Nord Ovest con le prime precipitazioni, nevose sotto i mille metri. Nella giornata di domenica i fenomeni si estenderanno al resto del Settentrione e al Centro, "raggiungendo molte aree della Toscana e dell'Umbria, fino al Lazio settentrionale", spiega iLMeteo.it. Liguria ed estremo Nord Est sono le zone più critiche per la pioggia, a tratti intensa prevista in serata e in nottata, e le nevicate con abbondanti accumuli sulle Dolomiti.  A parziale consolazione, nelle regioni del Sud, il tempo si manterrà invece più stabile, grazie alla persistenza delle condizioni anticicloniche.

Ricordiamo nel frattempo che per la giornata di oggi, 29 novembre, Il Dipartimento della Protezione Civile mantiene l'allerta rossa per rischio idraulico nelle regioni di Lombardia e Veneto e rischio idraulico e idrogeologico sull'Emilia Romagna, come si evidenzia nella mappa sottostante. 

Allerta meteo della Protezione civile: la mappa per il 29 novembre

Quota neve e accumuli: le previsioni

Per quanto riguarda la neve, 3BMeteo stima quote basse per la stagione, anche collinari: 600-900 metri per quanto riguarda le Alpi occidentali, in abbassamento sulle Marittime fino ai 500 metri, "con possibile trasformazione della pioggia in neve in giornata anche a Cuneo". La soglia prevista è di 900-1000 metri sulle Alpi lombarde, "a tratti più in basso sul settore retico". Si scende ai 700 metri sulle Dolomiti, "a tratti più in basso sui confini alto-atesini".

Ecco le previsioni di iLMeteo.it circa gli accumuli attesi nelle principali località turistiche. "Livigno (SO), Madonna di Campiglio (TN), Canazei (TN) e Cortina d'Ampezzo sono pronte a tingersi di bianco con l'ennesima nevicata di questo generoso mese di novembre - scrive il meteorologo Marco Castelli -. Entro la fine dell'evento si potranno accumulare circa 20 cm di neve fresca oltre i 1200 metri. In alto, oltre i 1500 metri, molto probabilmente gli accumuli risulteranno ben più abbondanti". Per conferme e dettagli si rimanda ai prossimi aggiornamenti. 

​Freddo in arrivo? Le ultime notizie 

Gli esperti si soffermano anche oggi sul probabile afflusso di correnti polari che dall'inizio della prossima settimana potrebbero raffreddare l'Italia. L'ipotesi - scirve Meteogiornale.it - è che l'area ciclonica, attualmente "centrata tra Golfo di Biscaglia e Penisola Iberica", e "alimentata da aria artica", possa raggiungere il Paese, interessando il Nord e le regioni adriatiche. Dinamica e traiettoria del vortice sono però molto incerte e per prevederne l'evoluzione in maniera attendibile serve aspettare ancora un po'. 

Meteo sabato 30 novembre

Nord Ovest
Banchi di nebbia al mattino in pianura, poi cielo sereno o poco nuvoloso quasi ovunque. In serata nubi in aumento a partire da Liguria e Piemonte. Previsti 13° a Torino e Milano.

Nord Est
Più coperto sui rilievi alpini, per il resto prevalenza di sole, al più disturbato da locali e transitori annuvolamenti. Massime intorno agli 11° a Venezia e Bologna.

Centro
Situazione stabile con tempo soleggiato quasi ovunque. Graduale peggioramento verso sera specie sulla Toscana, ma in assenza di pioggia. Attesi 16° a Firenze e 17° a Roma.

Sud e Isole
Cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il Meridione, salvo qualche piovasco residuo sulle montagne calabresi. Giornata particolarmente soleggiata in Sicilia. Clima mite: a Napoli, Bari e Palermo si va dai 16 a i 19° nelle ore più calde.