Giovedì 23 Maggio 2024
3BMETEO
Meteo

Previsioni meteo: neve anche in pianura. Le città a rischio

3bmeteo: domenica aria molto fredda di matrice artica irromperà sull'Italia. La linea di tendenza è chiara, ma andranno seguiti gli aggiornamenti per i dettagli: resta un margine di incertezza sull'esatta collocazione del vortice di bassa pressione. Il punto del meteorologo Edoardo Ferrara e la mappa

Giungono ulteriori conferme sull'ingresso di aria molto fredda di matrice artica da domenica al Nord e su parte del Centro, complice lo sbilanciamento dell'anticiclone sulle Isole Britanniche. Questa dinamica favorirà dunque nevicate a quote basse al Centro e a tratti in pianura al Nord. Se l'impianto generale è confermato, rimane invece ancora un margine di incertezza piuttosto ampio sull'esatta collocazione del vortice di bassa pressione che andrà generandosi attorno alla Corsica per interazione tra il flusso freddo e il Mediterraneo. Proprio da questo dipenderà tutta la distribuzione, l'entità e la quota delle nevicate: quanto esporremo di seguito dunque andrà ancora presa come una linea di tendenza e non di una previsione definitiva, che potrebbe dunque subire ulteriori sostanziali modifiche nei prossimi aggiornamenti. 

In arrivo neve anche in pianura (foto Ansa)
In arrivo neve anche in pianura (foto Ansa)

Buone possibilità per il Nord Ovest

In pole position certamente medio-basso Piemonte e Liguria interna che ad oggi hanno buone probabilità di assistere a una nevicata importante. Accumuli anche di oltre 20-30 cm potrebbero registrarsi su entroterra genovese, savonese e in generale su Langhe e Cuneese. Nevicate anche su resto del Piemonte, Valle d'Aosta e a tratti possibili anche sulla Riviera Ligure: neve dunque non esclusa a Savona, Genova, ma anche in altre località sotto l'impeto di freddi venti di tramontana scura (rischio bufere sull'Appennino retrostante). Discrete possibilità di neve a tratti in pianura anche su Emilia centro-occidentale, specie sui settori prossimi l'Appennino, mentre per la Lombardia il quadro risulta più complesso, ma anche in questa regione dovrebbero concretizzarsi nevicate a tratti in pianura pur con accumuli decisamente inferiori rispetto al Piemonte.

Le città che potrebbero vedere i fiocchi bianchi

Tra le città ad oggi che dovrebbero vedere la neve in primis Cuneo, ma anche Alessandria, Asti, Torino (anche con discreti accumuli), Biella, Vercelli, Novara, Aosta. A seguire, con maggiore margine di incertezza, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Pavia, Milano, Bergamo, Monza, Lecco, Como, Lodi; fiocchi non esclusi anche tra Modena e Bologna

Nord Est più ai margini

L'evoluzione si fa ancora più complessa e delicata spostandosi sul Nord Est, che potrebbe risultare più ai margini dell'azione ciclonica. Nel corso di lunedì comunque anche questo settore dovrebbe essere interessato da precipitazioni sparse, nevose in collina ma con fiocchi a tratti non esclusi anche in pianura pure su Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Neve a quote basse anche su parte del Centro

Neve a quote collinari dovrebbe interessare anche parte del Centro sempre tra domenica sera e lunedì, in primis medio-alta Toscana con rischio bufere di neve sull'Appennino tosco-emiliano. Fiocchi a quote progressivamente più elevate scendendo verso Sud. 

Anche la giornata di martedì 28 potrebbe vedere ulteriori nevicate a tratti in pianura al Nord e in collina sulla Toscana, specie tra notte e mattino, prima di un progressivo addolcimento termico con quota neve in rialzo, salvo ancora nevicate in pianura sul medio-basso Piemonte. Ribadiamo ancora una volta che questa è l'evoluzione ad oggi più probabile ma assolutamente non definitiva. Seguiranno importanti aggiornamenti.

La mappa di 3bmeteo

(Le previsioni giorno per giorno)