Lunedì 22 Luglio 2024

Torna a Lipari Eoliè . Intellettuali a confronto su amicizia e solitudine

Il festival 'Eolié 24, Arte Letteratura e Società' a Lipari dal 5 al 8 luglio affronta il tema di amicizia e solitudine con incontri tra filosofi, scrittori e artisti. Mostra diffusa di arte contemporanea fino al 5 agosto sull'isola.

Torna a Lipari Eoliè . Intellettuali a confronto  su amicizia e solitudine

Torna a Lipari Eoliè . Intellettuali a confronto su amicizia e solitudine

di Egidio Scala

Torna a Lipari dal 5 luglio al’8 luglio il festival ’Eolié 24, Arte Letteratura e Società’. Amicizia e solitudine saranno il tema conduttore del nutrito programma della quarta edizione. L’isola ospiterà anche, fino al 5 agosto, una mostra diffusa di arte contemporanea.

"Per affrontare il tema dell’amicizia, di un legame così forte e generoso di cui siamo alla continua ricerca, per tutta la vita, crediamo occorra approfondire le mille facce anche di quella sana solitudine capace di porre le basi per l’incontro con l’altro. Non a caso, in Sicilia diciamo ’Sulità Santità’" – spiega il direttore artistico Francesco Malfitano.

Grande attesa per un inedito incontro tra i filosofi e scrittori Massimo Cacciari e Marcello Veneziani (nella foto), in programma il 6 luglio, che converseranno del tema del festival, sui diversi modi di raccontare amicizia e solitudine, sull’attenzione che tutti i maggiori filosofi e pensatori nel corso della storia hanno dato a queste parole, ai loro segni, sulle trasformazioni che hanno subito nel significato e nella pratica delle relazioni umane, ponendo un interrogativo per niente retorico.

Tra gli altri appuntamenti, l’8 luglio, lo storico dell’arte Claudio Strinati e il sociologo Pier Paolo Bellini, si confronteranno su arte e sociologia. E ancora il teologo dell’arte e della bellezza, il padre gesuita Jean Paul Hernandez insieme alla curatrice della mostra diffusa di Eoliè24, Roberta Tosi converseranno, venerdì 5 luglio alle 20 nel Chiostro.

Il cartellone di Eoliè coinvolgerà in letture sceniche, il poeta e scrittore Davide Rondoni che ha scelto testi di Gesualdo Bufalino, Eugenio Borgna e poeti della scena letteraria contemporanea. In programma la performance del pianista e compositore Carmelo Travia che presenta, anche quest’anno, in prima esecuzione un tema originale scritto per il Festival.