Foto: Marvel Studios/Sony Pictures
Foto: Marvel Studios/Sony Pictures

Alcune parole dell'attore Tom Holland avevano fatto temere ai fan dell'universo cinematografico dei supereroi Marvel (UCM) che 'Spider-Man: No Way Home' potesse essere l'ultimo film dell'Uomo Ragno con Holland protagonista. Ora la produttrice Amy Pascal, che ha parecchio peso nel futuro del Tessiragnatele, assicura che ci sarà una nuova trilogia e che l'attore protagonista continuerà a essere Tom Holland. O almeno queste sono le intenzioni.


Il futuro dell'Uomo Ragno dopo 'Spider-Man: No Way Home'

Partiamo dall'inizio, cioè da Holland che dice che 'Spider-Man: No Way Home' (nelle sale italiane dal 15 dicembre 2021) segna la fine del suo contratto con Marvel Studios e Sony Pictures e che lui non ritiene di essere giusto per la parte nel momento in cui si avvicinano i suoi trent'anni (ora ne ha 25). Osservazioni che, appunto, avevano fatto temere l'abbandono dell'UCM.

Nasce da qui la dichiarazione di Amy Pascal, che questo terzo 'Spider-Man' di Marvel l'ha prodotto attraverso la propria casa di produzione (Pascal Pictures) e che conserva solidissimi contatti con Sony Pictures essendone stata presidentessa fino al 2015 (Sony possiede i diritti per gli adattamenti cinematografici dell'Uomo Ragno). Pascal ha detto: "Questo non è l'ultimo film che faremo con Marvel e non sarà l'ultimo Spider-Man. Stiamo lavorando per realizzare il prossimo progetto con Tom Holland e Marvel, e quando parlo di progetto intendo una nuova trilogia".

Le parole di Amy Pascal hanno senso se pensiamo al fatto che l'universo cinematografico Marvel è un colosso che pianifica investimenti miliardari con progetti che abbracciano un ventennio, tra cinema e televisione. In questo contesto è facile immaginare che già si ragioni su ciò che succederà dopo l'attuale Fase 4, quella che ruota attorno al concetto di multiversi. Si spiegano così i dubbi di Tom Holland sull'avere 30 anni e interpretare ancora l'Uomo Ragno: nel quadro dell'UCM cinque anni sono niente. In ogni caso, averlo scritturato è stata una mossa felicissima e tutti concordano nel dire che si tratta di uno Spider-Man eccellente, l'equivalente di ciò che è stato Robert Downey Jr. per Iron Man. Ovvio che Sony e Marvel intendano tenerselo stretto ancora a lungo.

Per ripassare, ecco il trailer di 'Spider-Man: No Way Home'