Giovedì 18 Luglio 2024

Serena Bortone, sei giorni di sospensione per il caso Scurati

La ormai ex conduttrice di ‘Chesarà...’ sarà comunque nei palinsesti Rai, ma con una sistemazione differente

Serena Bortone è stata sospesa per sei giorni dalla Rai

Serena Bortone è stata sospesa per sei giorni dalla Rai

Sei giorni di sospensione per Serena Bortone. E' questa la sanzione comminata dalla Rai nei confronti della ormai ex conduttrice - il programma è stato cancellato dai palinsesti - di 'Chesarà...’. Il provvedimento, da scontare probabilmente nella prossima stagione televisiva come le giornate di squalifica di un calciatore a fine competizione, arriva in seguito al polverone sollevato dal 'Caso Scurati'.

Un vero caso all'interno della Rai. L'intervento delle scrittore Antonio Scurati sul 25 aprile era previsto all'interno del programma condotto da Serena Bortone. Intervento che, poi, non è andato in onda. Serena Bortone ha poi commentato sui social network l'accaduto, sostenendo che si fosse trattato di una censura operata dai vertici Rai. Subito dopo ecco un procedimento disciplinare proprio da parte della Rai nei confronti della giornalista.

"Bortone doveva essere licenziata per quello che ha fatto e invece non è stata punita. In nessuna azienda sarebbe consentito fare un post contro l'azienda per cui lavora. Adesso l’11 giugno avrà modo di chiarire e prenderemo una decisione. Non c’è stata alcuna censura. C’è stato un grande ribaltamento della realtà sulla vicenda" aveva affermato a inizio giugno Roberto Sergio, amministratore delegato della Rai.

Ora ecco quello che, almeno per ora, dovrebbe essere l’ultimo atto della vicenda: la sospensione di sei giorni. 

Immediate le reazioni di figure politiche. "Nel mondo di TeleMeloni, Serena Bortone viene sospesa per aver scritto sui social che non sarebbe andato in onda nel corso del suo programma un monologo sul 25 aprile di Antonio Scurati. Una vergogna senza precedenti. La scelta di chi si sente padrone delle istituzioni pubbliche" scrive su X Simona Malpezzi, senatrice del Pd.

Probabile a questo punto che la querelle non si esaurisca qui: all’avvio della prossima stagione televisiva, quella nella quale Serena Bortone sarà ancora in Rai ma in una collocazione differente, non mancherà di certo una replica da parte della diretta interessata.