Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 giu 2022
rita bartolomei
Magazine
9 giu 2022

Roberto Brunetti Er Patata morto, l'amico: una vita contromano, era il cuore di Roma

Domani i funerali dell'attore trovato cadavere in casa venerdì sera. "La cocaina non c'entra. Lo avevano dimenticato tutti"

9 giu 2022
rita bartolomei
Magazine

Roma, 8 giugno 2022 - Roberto Brunetti 'Er Patata', 55 anni, l'attore trovato morto venerdì sera nella sua casa di Roma, sarà seppellito domani. Il funerale si terrà alle 14.30 nella chiesa degli Artisti, in piazza del Popolo. Anton Giulio -"Anton Giulio e basta" - che lo aveva conosciuto un anno fa, lo racconta così: "Aveva un cuore d’oro, il cuore vero di Roma. Anche se Roma l’aveva dimenticato. Ha vissuto una vita contromano ma si era ripreso. Lavorava come oste, gli piaceva. È morto in pace, con la sua dignità integra. La cocaina non c'entra niente. Tutte sciocchezze". Un giudizio sull'uomo che condivide anche Stefano Marin, assessore all'Ambiente del Municipio I. 

Anton Giulio, con Roberto Brunetti 'Er Patata' come vi siete conosciuti?

"Davanti a un caffè, dopo la pandemia. Era in un momento di difficoltà, non mi sono girato dall'altra parte. Mi stava a cuore".

Quando l'ha visto per l'ultima volta?

"Per il suo compleanno, martedì 31 maggio. Stava bene, era divertito. C’erano tutti gli amici, ha ricevuto un sacco di regali. Gli ho scattato delle foto, lui che abbraccia la figlia. Una bella giornata. Il giorno dopo ci siamo rivisti, lui lavorava al ristorante solo a pranzo, la sera non usciva, stava con la bambina. Quando ha finito di lavorare, l'ha portata al mare. Mi ha telefonato, abbiamo parlato dei piatti che ci saremmo inventati. Gli ho detto rilassati, stai tranquillo. Quella è stata l’ultima telefonata".
L'hanno trovato cadavere venerdì sera.

"Ma secondo me è morto la notte di mercoledì. Giovedì l'avevo chiamato, non mi hai risposto. Mi sono detto speriamo, magari sta dormendo. Ma questa cosa era molto strana, lui rispondeva sempre. Il presentimento l’ho avuto, sinceramente".

Roberto Brunetti con l'attrice Monica Scattini, suo grande amore
Roberto Brunetti con l'attrice Monica Scattini, suo grande amore

"È morto in pace, aveva scontato tutto. Un gran cuore, una gran brava persona. Rovinato dal cinema. Avrebbe potuto fare tutto nella vita. Aveva problemi di salute: era sovrappeso, diabetico, si era ammalato di Covid e per quello era stato ricoverato allo Spallanzani. Poi fumava... Ma la cocaina non c'entra niente. I giornali hanno scritto sciocchezze".

Aveva avuto una grande storia d'amore con Monica Scattini.

"Me ne parlava sempre, l’unico dispiacere era di essersene andato quando lei stava male. Ma l'ha saputo dopo".
Alla fine chi era, Roberto Brunetti Er Patata?

"Il cuore di Roma, il romano vero è così. Una vita contromano. Ma è morto come un uomo libero, con la sua dignità e senza debiti, né morali né materiali, con i pregi e i difetti che aveva. Trastevere lo aveva completamente abbandonato. Roma lo aveva abbandonato. Lo avevano abbandonato tutti".

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?