Olimpiadi, Macron in versione pugile per promuovere Parigi 2024. Il video

Il presidente ne approfitta per sensibilizzare i francesi a fare sport: “Praticatene almeno 30 minuti ogni giorno”

Parigi, 8 gennaio 2024 – Quando si tratta di Olimpiadi, i capi dello Stato ospitante si mettono sempre in gioco: dal premier giapponese Shinzo Abe che si è travestito da Super Mario, alla regina Elisabetta in versione ‘Bond girl’, con tanto di lancio col paracadute sullo stadio durante la cerimonia di apertura (anche se si trattava di una controfigura), sono sempre disposti a ‘giocare’ per promuovere l’edizione. Neanche il presidente francese Emmanuel Macron si è tirato indietro per pubblicizzare Parigi 2024.

Parigi: -200; Macron ai francesi, "fate sport ogni giorno"
Parigi: -200; Macron ai francesi, "fate sport ogni giorno"

In un video condiviso sui social, l’inquilino dell’Eliseo appare con dei guantoni al collo e un sacco da boxe alle sue spalle, in quella che sembra una palestra. “Mancano 200 giorni ai giochi olimpici e paralimpici – esordisce Macron – saranno i più carbon free della storia”. Viene sottolineato poi l’impegno per rendere l’edizione parigina la migliore finora in fatto di parità di genere, “con tanti atleti quanto atlete”. Una storia – quella delle donne alle olimpiadi – che ha avuto inizio proprio in Francia, con l’edizione Parigi 1900, dove per la prima volta fu permessa la partecipazione delle sportive di sesso femminile.

Ma l’appello principale del presidente riguarda la sensibilizzazione allo sport per tutti i suoi connazionali: “Sposiamo una grande causa nazionale, lo sport, invito tutti a praticarne almeno 30 minuti ogni giorno”. Macron parla anche delle iniziative del suo governo in materia: 30 minuti quotidiani di ginnastica nelle scuole primarie e aumento delle attività sportive alle medie. “Fa bene alla salute, fa bene a molte cose”. 

Le olimpiadi di Parigi 2024 avranno inizio il 26 luglio, e porteranno molte novità, come l’introduzione dello skateboard, dell’arrampicata sportiva e del surf. L’avversaria della capitale francese per ospitare i giochi era Los Angeles, a cui sono stati contestualmente assegnati quelli del 2028. Inizialmente anche Roma era tra le candidate, ma nel 2016 l’allora neo-sindaca Virginia Raggi aveva espresso la sua contrarietà al progetto, bloccandolo nonostante il parere positivo del Coni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro