Lunedì 17 Giugno 2024
PIERO DEGLI ANTONI
Magazine

"Mediaset è prima". Pier Silvio Berlusconi sfida la Rai

Botta e risposta sulle cifre. Il Biscione in crescita. L’ad fiero di aver trattenuto Maria De Filippi, nonostante un’ “importante offerta da Discovery”

Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset (Ansa)

Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset (Ansa)

Milano, 6 giugno 2024 – Mediaset suona la carica appena prima che comincino gli Europei e le Olimpiadi, appannaggio della Rai. Pier Silvio Berlusconi ha indetto una conferenza stampa per illustrare i magnifici sei mesi del Biscione. In sintesi: raccolta pubblicitaria +6% (più della media del mercato), primo editore italiano cross-mediale (tv, radio, web, etc.) che riesce a raggiungere il 96% degli italiani, vinte 3 serate su 4 contro la Rai, 40,8% di ascolto medio, 7,6 miliardi (miliardi!) di video visti (il doppio degli altri concorrenti), 22,4 milioni di utenti registrati, nessuna paura della nuova concorrenza di Discovery che ha appena acchiappato Amadeus ("Mi sembra un tv che guarda indietro, ha soltanto preso conduttori e format dalla Rai. Sottrarrà più spettatori alla Rai che a noi").

I calcoli sono stati fatti su una definizione particolare di prima serata, escludendo cioè l’access prime time (ciò che va in onda tra il Tg e il programma vero e proprio della serata, insomma Affari tuoi ) perché altrimenti le parti si sarebbero rovesciate. E infatti la Rai ha subito replicato: "Considerando le reti generaliste, la Rai ha circa 5 punti di vantaggio su Mediaset nell’intera giornata e ben oltre 7 punti di vantaggio nella prima serata". Ma giustamente Pier Silvio ha osservato: "È giusto che la Rai abbia questi risultati con un gioco che non richiede particolari abilità? Ai manager della tv di Stato consiglierei di porsi obiettivi più giusti, di servizio pubblico. Noi siamo orgogliosi di essere gli editori di Striscia la notizia ".

Grande gioia anche per essere riusciti a trattenere Maria De Filippi, nonostante "un’offerta importante da parte di Discovery". Accanto ai risultati positivi c’è anche qualche accenno autocritico: "L’edizione di quest’anno dell’Isola dei famosi non mi è piaciuta. Speravo ci fossero storie più profonde, il cast è stato scelto male". Grande soddisfazione anche per Bianca Berlinguer, che continuerà fino a luglio e per Myrta Merlino. C’è spazio per la politica: "Sono totalmente europeista, ma per un’Europa giusta. La linea di Forza Italia mi trova d’accordo." Tra poco correrà l’anniversario della morte di Silvio Berlusconi. Ricordandolo, il figlio si è commosso: "Nell’immediato non mi rendevo conto, ora c’è più consapevolezza, e aumenta la sensazione di quanto mi manca. A volte, quando faccio una battuta, mi viene da pensare: ‘Sei uguale a tuo papà’".