L’Hygge pugliese di una collezione ispirata al Nord e alle proprie radici

Latorre per questa stagione sceglie una meta fredda, la Scandinavia, caratterizzata dal rigoroso design, la semplicità essenziale e la filosofia...

L’Hygge pugliese di una collezione ispirata al Nord e alle proprie radici

L’Hygge pugliese di una collezione ispirata al Nord e alle proprie radici

Latorre per questa stagione sceglie una meta fredda, la Scandinavia, caratterizzata dal rigoroso design, la semplicità essenziale e la filosofia Hygge. Il termine hygge deriva dal norvegese antico, dove aveva un significato vicino a ’benessere’. Oggi questo termine si può applicare a qualsiasi cosa, e i danesi in particolare, lo utilizzano per tutti gli aspetti della vita quotidiana. Il bagliore delle candele è hygge, come anche mettersi comodi e guardare un film insieme alla persona amata. E non c’è niente di più hygge che starsene seduti tra amici e familiari chiacchierando delle piccole e grandi cose della vita.

La quotidianità è uno degli elementi chiave della cultura scandinava che ha ispirato la nuova collezione Autunno Inverno 24/25, caratterizzata da uno scorrere lento del tempo, fatto per godersi ogni attimo della giornata. Diversi sono i trait d’union che legano Latorre ai paesi nordici, tra cui, appunto, la Slow Life pugliese e le tipiche abitazioni con tetto spiovente, che richiamano le ’Cummerse’ caratteristiche dello skyline Locorotondese, terra natia del brand. Due le cromie, tra la parte più autunnale e quella invernale: grigi, marroni, ottanio e viola, bianco, greige.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro