Venerdì 14 Giugno 2024

L’abilità artigiana in mostra a Londra da Harrods e Selfridges

Una settimana a Londra celebra l'artigianato italiano di Rodo, azienda marchigiana ereditata dai fratelli Dori. Terza generazione coinvolta, con focus su borse e scarpe. Tradizione dell'intreccio del vimini in mostra.

Una settimana a Londra nel segno della manualità, della grande tradizione artigiana e di un savoir faire da tramandare alle nuove generazioni. Protagonista la manifattura di Rodo, azienda tutta Made in Italy con sede a Magliano nelle Marche di proprietà dei due fratelli Gianni e Maurizio Dori che hanno ereditato l’azienda dal padre Romualdo che l’ha fondata nel 1956 a Lastra a Signa.

Oggi i fratelli Dori – Gianni che è presidente e ad e Maurizio che è il direttore creativo – lavorano anche per alcuni prestigiosi marchi del lusso internazionale e al 50% sviluppano la produzione della loro griffe che conquista sempre più mercati nel mondo. E ora siamo alla terza generazione all’opera con l’ingresso in azienda dei loro figli, Giorgio (figlio di Gianni) e Martina (figlia i Maurizio) che si occupano rispettivamente di scarpe e borse.

A Londra Rodo ha preso parte a una settimana di presentazioni prima da Harrods e da Selfridges fino a domenica per mostrare l’arte dell’intreccio del vimini e del midollino per fare borse e pochette secondo la tradizione delle trecciaiole fiorentine poi diffusasi in tante campagne in Italia come appunto nelle Marche, dove i contadini intrecciavano in casa nelle pause dal lovoro nei campi.

Eva Desiderio