La montagna in centro città. Pila soddisfa tutti i bisogni. Mille scoperte in alta quota

di Egidio Scala La stagione ha preso il via ieri e la voglia di sci è al massimo. L’invern...

La montagna in centro città. Pila soddisfa tutti i bisogni. Mille scoperte in alta quota
La montagna in centro città. Pila soddisfa tutti i bisogni. Mille scoperte in alta quota

La stagione ha preso il via ieri e la voglia di sci è al massimo. L’inverno a Pila – amena località della Valle d’Aosta a 1800 metri – si prepara a vivere un inverno da sogno. Collegato ad Aosta da una telecabina che parte dal centro città, è il comprensorio sciistico d’alta quota tra i più facilmente raggiungibili. Solo 18 minuti separano città e piste da sci. Non solo, Pila e Aosta, sono un binomio unico nel suo genere: la natura alpina, la comodità e l’offerta culturale tipici della città a soli 25 minuti di auto.

Un mix perfetto che fa di Pila una montagna capace di accogliere le esigenze reali di un pubblico trasversale che ama immergersi nella natura, fare sport, provare nuove esperienze senza precludersi la possibilità di una serata movimentata o di una giornata dedicata a cultura e shopping. Le piste sono già perfettamente curate e pronte ad affrontare l’intera stagione. Durante l’estate la numero 15 è stata allargata e migliorate e la zona alta del Couis 1 è stata resa fruibile da un più alto numero di sciatori anche in funzione della nuova telecabina Pila-Couis che porterà le persone da Pila ai 2730 metri di altezza della Platta de Grevon (Cima Couis) e i cui lavori sono già iniziati.

Pila si trova in una conca naturale che la protegge dal vento ed essendo esposta al nord, gode di un clima non troppo rigido e di un buon innevamento naturale, che affiancato dall’innevamento programmato garantito dai cannoni sparaneve, permette di sciare tutto l’inverno fino a Pasqua. Il comprensorio comprende 4 piste nere, 21 rosse, 4 blu, che assieme ai tracciati percorribili sci ai piedi arrivano a 70 km, da un’altitudine di 1.540 a 2.750 metri di quota.

Quindici impianti, fra seggiovie, ovovia e funivia, assicurano una comoda risalita. Due scuole di sci per un totale di 170 maestri, sono pronte ad accogliere allievi di tutte le età e di tutti i livelli. è adatto anche agli adulti che non hanno mai sciato ma che vogliono provare a farlo, grazie a una serie di spazi dedicati ai principianti per i quali esiste un mini giornaliero ad hoc e due tapis roulant gratuiti.

Per gli sciatori si va dalle piste meno impegnative, come le Baby Pila, la Baby Gorraz e la Grimod, a quelle per i riders più esperti come Chamolé e Couis. E il manto è sempre ben preparato o appositamente lasciato ’rough’ per gli amanti di gobbe e powder. I free riders dispongono di boschi e percorsi da scoprire e di discese lontano dagli impianti, tra i doni di una natura che è stata generosa. Bellissime anche le due piste di scialpinismo, percorsi tracciati e sicuri per cerca il lato wild dello sci.

Tra le novità l’abbassamento del piano della pista di fronte alla telecabina per Aosta al livello dello sbarco, per migliorarne l’accessibilità. L’intervento è infatti parte del progetto ’Lo Sci per Tutte le Abilità’, che nasce dalla volontà della Regione di rendere il territorio più inclusivo, accessibile e fruibile da parte di persone con disabilità motorie, sensoriali e o intellettive.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro