Venerdì 24 Maggio 2024

La ’Festa del Pestith e dei Fermentati’. Brindisi sotto le Dolomiti

In questo fine settimana, domani e domenica, il paese di Cimolais – incastonato nelle Dolomiti friulane – accoglierà la tanto...

La ’Festa del Pestith  e dei Fermentati’. Brindisi sotto le Dolomiti

La ’Festa del Pestith e dei Fermentati’. Brindisi sotto le Dolomiti

In questo fine settimana, domani e domenica, il paese di Cimolais – incastonato nelle Dolomiti friulane – accoglierà la tanto attesa ’Festa del Pestith e dei Fermentati’. Insieme ai comuni di Barcis, Claut, Erto e Casso, Cimolais si prepara a diventare il cuore pulsante della gastronomia locale, celebrando le eccellenze culinarie della Valcellina e della Val Vajont attraverso la valorizzazione del Pestith, un’antica tradizione culinaria legata alla fermentazione della rapa tonda dal colletto viola (nella foto alcuni vasetti visti dall’alto).

L’evento, promosso dalla Condotta Slow Food del Pordenonese in collaborazione con il Comune di Cimolais e la Pro Loco locale, promette un programma ricco di esperienze per tutti gli appassionati del buon cibo e della tradizione enogastronomica locale.

Nella prima parte, focalizzata nel comune di Cimolais, i partecipanti avranno l’opportunità di immergersi nella cultura del gusto attraverso un punto degustazione, dove potranno assaporare il Pestith e altre delizie fermentate preparate da sei rinomati chef regionali, nazionali e internazionali affiliati a Slow Food. Per le vie del paese, più di 25 stand daranno il via ad un vero e proprio mercato di eccellenze, tra i produttori di fermentati e aziende agricole locali. Cinque laboratori del gusto e due showcooking gratuiti completeranno l’esperienza, offrendo approfondimenti sull’utilizzo dei fermentati in cucina e di altri ingredienti della tradizione culinaria.

Nella seconda fase della festa, che coinvolge i comuni di Barcis, Claut, Erto e Casso, numerosi ristoratori produttori del presidio slow food del pestith e agriturismi offriranno speciali menu a base di Pestith. Un servizio di bus navetta agevolerà gli spostamenti lungo la valle, permettendo ai visitatori di scoprire e gustare le varie proposte culinarie nelle diverse strutture partecipanti.

E.S.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro