Giovedì 30 Maggio 2024
RITA BARTOLOMEI
Magazine

Cambiamenti climatici e insetti: "Le 7 meraviglie delle farfalle, le più ecologiste"

L'entomologo Enzo Moretto: "Quali specie aliene stanno arrivando. I segreti dei colori fotonici e naturali". Dal 17 a Modena la più grande fiera d'Europa

Roma, 14 settembre 2022 - Caldo record, cambiamenti climatici e insetti: dopo l'allarme epidemie per le specie aliene lanciato nel picco estivo dalla Sima, la società di medicina ambientale presieduta da Alessandro Miani,  ci chiarisce cosa sta succedendo l'entomologo Enzo Moretto, volto noto di Geo in tvfondatore e direttore di Butterfly Arc, la 'Casa delle farfalle' di Montegrotto Terme e di Esapolis, il museo degli insetti di Padova. E ci porta tra le meraviglie delle farfalle, dai colori fotonici e naturali. Mentre gli italiani si scoprono sempre più amanti delle fiere del settore, fenomeno di moda che vede anche un giro d'affari notevole.

A questo link il programma di Entomodena 2022

L’uomo delle farfalle intanto fa una premessa: caldo record e cambiamento climatico hanno provocato un’invasione di alcune specie aliene.

1. Insetti e caldo record, è davvero invasione?

"Sicuramente l’agricoltura intensiva mette a disposizione di alcune specie una grande quantità di cibo - osserva Moretto -. Sono aumentate le specie aliene. La Cimice cinese, ad esempio, è stata estremamente dannosa in agricoltura ed ha avuto un boom incredibile. Poi ne stiamo vedendo altre, come la Ricania speculum. Ma sono migliaia le specie che stanno entrando nel nostro territorio. Anche noi, però, le mandiamo in giro per il mondo".

A questo link le meraviglie del museo degli insetti

2. Cosa succede con i cambiamenti climatici?

"È chiaro che con l’aumento della temperatura c’è uno spostamento a nord di specie che prima vivevano più a sud. Ad esempio sui Colli Euganei abbiamo segnalato una farfalla che nell’Ottocento era in Africa, meravigliosa. Si chiama ninfa del corbezzolo (Charaxes jasius). Ci sono anni in cui si vedono tantissime farfalle perché abbiamo un’esplosione dovuta all’andamento della stagione e alla disponibilità di cibo".

3. Se 'tornano' le farfalle è un segno positivo?

Chiarisce l'entomologo: "Come al solito l’argomento è estremamente complesso. Intanto le farfalle in Italia sono scomparse dove c’è agricoltura intensiva perché non c’è niente da mangiare. La diminuzione di cui si scrive spesso anche a livello europeo è dovuta alla riduzione dei prati".

4. Di cosa hanno bisogno le farfalle?

"Le farfalle europee in generale hanno bisogno di aree aperte, soleggiate. Non sono animali che stanno nella foresta chiusa ma vivono ai margini. Si nutrono di nettare dei fiori, quelle che mangiano polline sono tropicali, americane. In Italia sono state segnalate 290 specie. Circa  18 sono endemiche (si trovano solo qui). Una è storicamente estinta e le altre sono classificate come in pericolo, legate di solito a zone umide e ambienti rocciosi. Molte sono migranti".

5. Quanto vive una farfalla?

"Quando parliamo di farfalle intendiamo l’adulto, la crisalide - precisa Moretto -. L’adulto normalmente ha una vita media di mezza giornata,  fino a un paio di giorni. Poi la vita potenziale di qualche individuo può arrivare anche a un mese. Alcune specie fanno eccezione, la cedronella (Gonepteryx rhamni),  può vivere anche un anno".

6. Quanti chilometri percorre una farfalla?

Moretto racconta una storia davvero affascinante: "La farfalla Monarca americana quando migra si sposta dalle Montagne Rocciose e arriva a fare 4.000 km solo in andata. La Vanessa del cardo arriva dal Sud del Sahara, passa il deserto".

7. "I colori ecologisti delle farfalle"

"Alla fiera degli insetti di Modena farò proprio una presentazione sulle colorazioni fotoniche delle farfalle", racconta l'entomologo. Partiamo dalla definizione di bellezza, "che si è data del tempo ed è molto interessante. Bellezza è quello che ti fa dire, non cambierei niente di quell’animale lì. I colori delle farfalle non sono dovuti a pigmenti. È un po' come se avessero delle piccole mani nanotecnologiche, e uso un termine non del tutto proprio, che manipolano la luce. Così quello che viene riemesso è luce polarizzata, con i colori che si 'vogliono' ottenere. E sono colori spettacolari.  A volte, in effetti, anche metallici o iridescenti. Sono strutture molto complesse, si chiamano cristalli fotonici, producono questi effetti per interferenza. Sono belli non solo per l’effetto estetico ma anche perché sono molto ecologici. Le farfalle non hanno bisogno della chimica per ottenere i colori. Se utilizzassimo la stessa tecnica, potremmo abolirla anche noi". 

Enzo Moretto, l'uomo delle farfalle
Enzo Moretto, l'uomo delle farfalle