Ilary Blasi: “L’amore per Totti c’è ancora, ma in una forma diversa”. E lo invita a cena

Dopo il documentario ‘Unica’ e in attesa dell’uscita del libro, la conduttrice concede una lunga intervista a ‘Sette’. “Non è vero che mi andasse bene l’idea di essere tradita”

Francesco Totti e Ilary Blasi

Francesco Totti e Ilary Blasi

Roma, 26 gennaio 2024 – Ilary Blasi cambia completamente rotta e dopo un documentario e un libro per raccontare la fine del matrimonio con Francesco Totti, concede anche una lunga intervista a ‘Sette’ per continuare a dare la sua versione sui motivi della separazione dal campione della Roma.

Lo racconta lei stessa: prima aveva scelto la strada del silenzio, strada che doveva essere condivisa con quello che stava diventando il suo ex marito, ma avendo lui rotto per primo il patto con la famosa intervista di Cazzullo sul ‘Corriere della Sera’ e avendo sentito troppe falsità sul suo conto, ora la via è diventata quella del racconto e delle smentite di ciò che reputa falso e vuole respingere con forza.

Approfondisci:

Cristiano Iovino rompe il silenzio: “Con Ilary Blasi ci fu una frequentazione intima”

Cristiano Iovino rompe il silenzio: “Con Ilary Blasi ci fu una frequentazione intima”

"Ho sentito l'esigenza di espormi mettendoci la faccia, come ho sempre fatto – spiega -. Dovevo essere io a raccontare la mia storia. Specie dopo che mi sono state fatte accuse pesanti". Ilary non vuole sentire parlare di vendetta: "No, non ho fatto questa serie o questo libro per fare male a lui ma per rispetto a me, per dire il mio punto di vista. La mia intenzione non era ferirlo: semplicemente, ho raccontato quello che è successo". La cosa che l'ha ferita di più è stata leggere che "addirittura che fossimo una coppia aperta... forse era una coppia aperta, ma solo da una parte: non la mia".

E respinge l’accusa che le andasse bene di essere tradita. “Non è vero che mi andasse bene – continua la conduttrice – Come se avessi dovuto ritenermi fortunata per essere stata 'la prescelta': stavo con il calciatore di fama planetaria e quindi dovevo chiudere gli occhi e stare zitta", dice Blasi nell’intervista dove non nomina né Cristiano Iovino, che proprio ieri ha rilasciato un’intervista in cui racconta di non aver preso solo un caffè con l’ex moglie di Totti, e né l’attuale fidanzato Bastian Muller, assente anche nei racconti su ‘Unica’ e nel libro in uscita il 30 gennaio.

Parlando degli aspetti economici della separazione, Blasi torna anche sui famosi Rolex: "Erano miei, sono regali che mi ha fatto. Io ho preso solo le mie cose, tanto che il giudice non li ha ridati a lui. Li ha presi e li ha messi in una cassetta, sono segregati, come del resto avevo chiesto, quindi va bene così". Sui suoi messaggi, letti dal marito, in cui Ilary alludeva al voler conoscere un altro, dice: "Forse non lo capirò mai se quella cosa, per Francesco, è stata un pretesto. Di certo sono successe una serie di situazioni che hanno portato a questo risultato, anche abbastanza velocemente".

Ilary confessa anche di provare ancora un sentimento d'amore per Totti: "Ma quello c'è. In una forma diversa. Come puoi dopo 20 anni insieme a una persona cancellare tutto? È chiaro che rimane l'affetto: sarà sempre il papà dei miei figli e l'uomo con cui ho diviso metà della mia vita". Il finale del libro è un invito a riappacificarsi, a tornare a cenare tutti insieme. "Sì, perché le cose possono succedere ma vanno affrontate. Ci si parla, era quello che mi aspettavo. Se mi avesse detto: mi sono innamorato di un'altra, tutto questo non sarebbe successo". Sul tipo di comunicazione che hanno oggi, Ilary dice: "Nulla. Ho letto che voleva trovare un equilibrio con me, ma alle parole dovrebbero seguire i fatti. Magari è una questione di tempo". E aggiunge che per lei "la porta è sempre aperta".

E un'ipotetica cena con l'ex marito non la spaventa affatto: "Ma no, parlerei del più e del meno, magari è anche buffo alla fine, boh. Bisogna prenderla un po' così... altrimenti diventa tutto troppo serio per i miei gusti. Mi hanno anche accusata di non aver sofferto abbastanza: ecco, non è stato così". E alla domanda su che risposta si aspetterebbe da Totti ad un suo invito a cena, replica: "Non lo so, qualcosa risponderebbe. In qualche modo saremo sempre legati, tanto vale renderlo semplice. Io il primo passo credo di averlo fatto". Poi aggiunge: "Non ho esperienza in fatto di divorzi, ma credo che la rabbia, i dispettucci siano quasi un passaggio obbligato. Il tempo cura la delusione ed è possibile trovare un nuovo equilibrio". E sui tanti che tifano perché tornino assieme, dice: "Sì, lo so, ma no, non credo sia possibile". "Non credo, perché credo che quando si rompe una cosa non è più come prima. Siamo in un'altra fase, quella roba lì non torna più. Può tornare un rapporto, un altro tipo di relazione. Ma non quella che è stata. Io oggi sono serena, leggera. Non voglio dire che non ho sbagliato niente però sono tranquilla con me stessa: credo che il voltare pagina velocemente dipenda anche da quello. Ho provato a fare tutto quello che andava fatto". Sul fatto che nel libro non citi mai il suo nuovo compagno, Ilary dice: "Questa storia riguarda il mio passato, lui non c'entra nulla: è un capitolo nuovo della mia vita e non mi va di creare un ponte con quello che è stato", aggiunge, dopo aver sottolineato in un altro passaggio dell'intervista di non escludere un secondo matrimonio. Infine, su cosa pensi della nuova compagna del suo ex marito, afferma: "Spero che siano felici. Veramente. Almeno ne sarà valsa la pena". 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro