Il manicotto, il tocco chic per l'inverno 2024

L’accessorio invernale ideato per coprire e scaldare braccia e mani col freddo è stato reso iconico da Marilyn Monroe e da reali come Margaret Windsor e Lady Diana

Manicotto anni '20 - Crediti iStock Photo
Manicotto anni '20 - Crediti iStock Photo

Milano, 16 dicembre 2023 – Vengono dal Nord Europa, ma sono ormai entrati anche nel nostro abbigliamento invernale gida un po’ e, oltre che funzionali, sono considerati particolari e chic. Sono i manicotti, accessori prevalentemente dell'abbigliamento femminile, originariamente costituiti da un cilindro imbottito, spesso realizzato in pelliccia – oggi perlopiù sintetica, con un crescente interesse verso i materiali ecocompatibili e sostenibili – ma anche in lana e in altri tessuti pregiati, come il velluto. Sono stati ideati, nei secoli scorsi, per infilare le braccia e le mani proteggendole dal freddo soprattutto in territori soggetti al drastico calo delle temperature, ad abbondanti nevicate e gelate.

Stili diversi

In inverno, manicotti in tessuti caldi come lana o pile possono essere una coccola, oltre che un vezzo di stile. In montagna, all'aria aperta, modelli sportivi in tessuti tecnici e impermeabili possono essere abbinati a piumini smanicati, per proteggere le braccia dal freddo o dal sole, tra una sciata e una mangiata in baita. In città, con un abbigliamento casual, si possono indossare versioni in maglia o tessuti più informali con camicie a maniche corte o top. In contesti formali o occasioni speciali, si può optare per manicotti realizzati in velluto o in seta, accostandoli a vestiti senza maniche per creare un look sofisticato e coprire le braccia in modo elegante. Per una nota dal sapore vintage, anche nella stagione invernale 2024 non mancano creazioni impreziosite da dettagli d'epoca come pizzi, merletti, gioielli, perle e ricami, abbinandoli a abiti a maniche corte o vestiti in stile anni '50.

Approfondisci:

Quali sono i migliori album da regalare a Natale?

Quali sono i migliori album da regalare a Natale?

Celebrities

Marilyn Monroe ha reso iconico un manicotto in versione leopardata indossandolo nel celebre film ‘Gli uomini preferiscono le bionde’ del 1953. Negli anni '60, un’appassionata di questo accessorio è stata l’attrice Barbra Streisand. Nel mondo del cinema i manicotti sono sempre stati presenti per pellicole ambientate negli inverni russi come ‘Il dottor Zivago’ (1966) e, più di recente, ‘Anna Karenina’ con Keira Knightley e Alicia Vikander (2012). L’amore per questo particolare elegante e di classe non ha mai lasciato indifferenti nemmeno reali del calibro della compianta regina Elisabetta II e della sorella minore, la principessa Margaret, concentrato di fascino e glamour, una sorta di royal influencer ante litteram. Grande fan del genere è stata anche l’indimenticata Lady Diana, che usava questo accessorio raffinato per rifinire ulteriormente i suoi cappotti sartoriali di alta moda.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro