Il significato di Halloween e l’origine della Festa di Ognissanti. Perché si fa dolcetto o scherzetto

Il 1° novembre rappresenta un giorno di preghiera e riflessione per i cattolici. La notte del 31 novembre, legata ad antichi riti pagani, è dedicata a streghe, mostri e fantasmi.

Origini Halloween - Crediti iStock Photo
Origini Halloween - Crediti iStock Photo

Nella tradizione italiana la Festa di Ognissanti, ricorrenza a carattere religioso che si celebra il 1° novembre, è molto sentita da anni. Soprattutto nell’ultimo decennio, poi, a ridosso di quella data, si sono diffusi i festeggiamenti laici e popolari legati ad Halloween, che cade nella notte del 31 ottobre.

Origini Halloween - Crediti iStock Photo
Origini Halloween - Crediti iStock Photo

Sommario

Ognissanti

Il giorno di Ognissanti, per i cattolici, è dedicato a momenti di preghiera e riflessione. In alcuni paesi si svolgono processioni con i bambini vestiti da santi o da angeli per sottolineare il carattere cristiano della festa. Ognissanti celebra tutti i santi riconosciuti dalla Chiesa cattolica, sia quelli che sono stati canonizzati ufficialmente che quelli che non sono stati canonizzati ma si ritiene siano in Paradiso. Fu papa Gregorio IV, nel IX secolo, a istituire questa festa il 1° novembre. La ricorrenza è seguita dal giorno dei defunti, il 2 novembre, in cui si prega per le anime dei propri cari scomparsi e si rende loro omaggio visitando le loro tombe.

Approfondisci:

Halloween, 5 leggende italiane da brividi

Halloween, 5 leggende italiane da brividi

Origini di Halloween

La festa di Halloween, molto famosa negli Stati Uniti, ha origini che risalgono all'Europa, in particolare alla Scozia. Le sue radici possono essere fatte risalire all'antica tradizione celtica chiamata Samhain, che segnava il passaggio dall'estate all'inverno. Samhain era una sorta di capodanno celtico, durante il quale si credeva che il mondo dei vivi e dei morti potesse entrare in contatto. Negli sviluppi successivi della festa, si sono aggiunti elementi legati al soprannaturale, ai fantasmi e alle streghe.

Il significato. A livello etimologico, la parola deriva da una contrazione di All Hallows' Eve, ossia il significato di Halloween (tradotto) è la Vigilia di Ognissanti (come detto, il 31 ottobre).

Dolcetto o scherzetto

La festa di Halloween è associata all’usanza di dolcetto o scherzetto (trick-or-treat), un rito che a sua volta ha radici antiche. Si dice che durante la notte di Samhain, le persone lasciassero cibo in omaggio ai morti sulla tavola per evitare che questi, insieme a fate ed elfi, facessero loro dispetti. Altre teorie suggeriscono che la tradizione sia nata nel Medioevo, quando i mendicanti bussavano alle porte chiedendo cibo in cambio di preghiere per le anime dei defunti. Se non ricevevano nulla, minacciavano sfortuna e sciagure. L'usanza è stata poi portata negli Stati Uniti dagli immigrati irlandesi, dove il gioco del trick-or-treat coinvolge i bambini che bussano alle porte dei vicini per ottenere caramelle e dolciumi.

Jack O' Lantern

Avrebbe origini irlandesi anche l’usanza delle zucche intagliate e decorate con espressioni mostruose. In particolare, deriverebbe da una leggenda legata a Jack O' Lantern. Alla sua morte, un fabbro, noto come Stingy Jack, dedito all’alcol e inaffidabile, trovò sbarrate sia le porte del Paradiso che quelle dell’Inferno. Durante la sua vita si era comportato molto male, arrivando perfino a ingannare il diavolo, passato da estimatore a persecutore dell’uomo. Satana condannò Jack a errare in eterno nell'oscurità, senza la possibilità di appartenere a qualsiasi regno ultraterreno. In aggiunta, consegnò alla sua anima un tizzone ardente da portare sempre con sé, come ammonimento per gli altri spiriti. Per evitare che la pioggia spegnesse il fuoco, lasciandolo senza luce in un buio completo, l’uomo collocò il ceppo infuocato all'interno di un ortaggio cavo, forse una rapa. Da quel momento in poi, Jack vagò senza scopo, immerso nella disperazione. La leggenda, probabilmente, sbarcò negli Stati Uniti insieme agli immigrati irlandesi che cercavano una nuova vita nel Nuovo Mondo. Oltreoceano, la storia si mescolò con la tradizione americana di Halloween. E nel processo di fusione socio-culturale, la rapa fu sostituita da una zucca. Il personaggio di Jack O'Lantern è ora parte integrante dell'immaginario collettivo ed è pure diventato un personaggio nei fumetti (tra i buoni della DC Comics e tra i cattivi della Marvel).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro