Manuelito. Simpatico fin da subito, nell’intervista con Alessandro Cattelan. Con il ritorno di Mika e di Manuel Agnelli e con il debutto di Emma Marrone a scegliere i talenti di X Factor 14, dal 17 settembre (su Sky Uno e Now Tv), il quarto giudice è quello decisamente più nuovo e più misterioso per il grande pubblico: la sua missione sarà scovare musica e artisti di nicchia. Manuelito è Hell Raton, un discografico, manager, talent scout, direttore artistico e creativo, famoso non solo con la crew di Machete, fondata nel 2010 con Salmo e Slait. Ma cominciamo dall’inizio, da Manuel Zappadu, 30...

Manuelito. Simpatico fin da subito, nell’intervista con Alessandro Cattelan. Con il ritorno di Mika e di Manuel Agnelli e con il debutto di Emma Marrone a scegliere i talenti di X Factor 14, dal 17 settembre (su Sky Uno e Now Tv), il quarto giudice è quello decisamente più nuovo e più misterioso per il grande pubblico: la sua missione sarà scovare musica e artisti di nicchia. Manuelito è Hell Raton, un discografico, manager, talent scout, direttore artistico e creativo, famoso non solo con la crew di Machete, fondata nel 2010 con Salmo e Slait.

Ma cominciamo dall’inizio, da Manuel Zappadu, 30 anni, sardo ed equadoregno. "Sono nato in Sardegna ad Olbia nel 1990, dai tre agli undici anni sono vissuto in Ecuador nella capitale Quito, sono poi tornato a Olbia fino ai 15, quando ho scelto l’Istituto d’Arte e mi sono trasferito a Firenze. Ho lavorato quattro anni a Londra a Camden Town, dalla distribuzione delle posate a bar manager".

La svolta è nell’ottobre del 2010 con la crew di Machete. "Nasce dalla passione per la musica e l’arte visiva, Salmo ha fatto il mio liceo artistico come altri della crew. Mirko De Angelis, sardo come me, è un regista, fotografo, graphic designer e direttore della fotografia, l’immaginario era lo stesso. Il nome viene dal film Machete (2010) di Robert Rodriguez, siamo tutti fan di Quentin Tarantino. Nel 2012 ci trasferiamo a Milano". E nasce con l’etichetta Machete Empire Records una visione collettiva che coinvolge la scena rap italiana, nuovi generi di nicchia, un gioco fra graphic novel, cinema, video, ma anche i live con il Machete Warriors Tour, perché qui tutto è reale.

"Abbiamo lavorato su una nostra idea di produzione e scouting, la crew ha realizzato i nostri prodotti, la Saga Machete e i tour, dalla serie Machete Mixtape e Bloody Vinyl Mixtape ai nostri album solisti. Tutto è mosso da passione, lavoro, necessità di comunicare, così io e Slait siamo entrati nel 2019 nel mondo del Gaming ed eSport con Machete Gaming, la piattaforma è Twich". Nasce la figura del talent scout 2.0 su Fortnite per sviluppare nuovi talenti. Per il resto ci sono i Machete Studios. "Un mondo dove contenuti musicali, eventi digitali, sport elettronici trovano una nuova dimensione".

Poi ci sarebbe anche Hell Raton artista, dal video londinese di Multicultural ai progetti collettivi di Mixtape, il singolo Jerry il sorcio e Rattopsy (2014). Il duetto con Salmo in Gang è uno dei più visti di Machete Mixtape 4 (2019), adesso gira con il suo DJ Set. Quindi gli chiediamo quali sono i progetti da artista solista. "I primi tempi a Milano sono stato assorbito dalla studio dei diritti, della gestione dell’etichetta discografica. Adesso sto lavorando a un nuovo progetto mio". Qual è la sfida di X Factor è un’altra curiosità. "L’ho visto da fan gli anni scorsi, mi incuriosiva vedere la regia tv, la produzione di un talent. Vorrei portare la mia esperienza e quella della mia squadra. Mi curo poco di quello che esce, io cerco di scoprire nuovi generi partendo dalle nicchie".