Giovedì 11 Luglio 2024

In tenda all’università contro il caro affitti Il governo: subito 14mila posti letto in più

Contro il caro affitti che colpisce pesantemente gli studenti, scende in campo il ministero dell’Università: "Consideriamo il diritto allo studio una priorità" dice il governo, e con le risorse della legge di bilancio e del Pnrr il ministero, che ha già creato 8.581 posti letto aggiuntivi di cui 7.524 assegnati, promette in futuro ben 14mila nuovi posti letto.

A rendere plastici gli enormi problemi che i fuori sede si trovano ad affrontare ci ha pensato Ilaria Lamera, bergamasca di 23 anni che da tre notti ha piantato le tende, letteralmente, davanti al Politecnico di Milano, dove intende rimanere, almeno di giorno, fino a domenica. Una sistemazione molto più economica rispetto ai prezzi delle case in affitto a Milano, dove una stanza singola può costare anche 700 euro. Ilaria ha deciso di protestare così contro il caro affitti a Milano, un problema che molti studenti fuori sede devono affrontare quando decidono di studiare nel capoluogo lombardo. Una protesta che ha raccolto il sostegno della rettrice del Politecnico di Milano, Donatella Sciuto, mentre la giovane ha parlato al telefono anche con la segretaria del Pd Elly Schlein. La rettrice Sciuto: "Le ho detto che la sosteniamo in questa battaglia che combattiamo anche noi per quanto possibile. Come rettori è una cosa che denunciamo da tempo".