Sabato 22 Giugno 2024

Harry Styles e Florence Pugh, gossip e polemiche a Venezia fra sputi e assenze

Un cast di giovani stelle per un thriller psicologico. Ad attirare il pubblico sono però i pettegolezzi: ecco cosa è stato detto su ‘Don’t worry Darling!’

Il cast di 'Don't worry Darling!'a Venezia

Il cast di 'Don't worry Darling!'a Venezia

Era uno dei titoli presentati a Venezia più attesi in sala e sul red carpet: si tratta di ’Don’t worry Darling!’ di Olivia Wilde, che nella serata del 5 settembre ha dominato il Lido. Il film risulta nel complesso molto gradevole, si è assicurato una standing ovation di oltre 5 minuti e riesce ad affrontare il tema della mascolinità tossica pur essendo di fatto un thriller. Più della trama, però, ad aver incuriosito spettatori, giornalisti, influencer e membri del jet-set di Hollywood sono state le diverse polemiche che hanno riguardato la pellicola. Ecco di cosa si tratta.

La faida tra Florence Pugh e Olivia Wilde

Ad aver stuzzicato la curiosità del pubblico è stata soprattutto la freddezza – o presunta tale – tra la regista del film Olivia Wilde e la protagonista assoluta, Florence Pugh. L’attrice ha disertato la conferenza stampa di presentazione del film, pur essendo a Venezia, e ha partecipato solo al red carpet e alla proiezione. Sulla questione, la Wilde ha preferito non esprimersi, sostenendo che i social alimentano da soli i gossip e non c’è bisogno di prestargli il fianco. Florence Pugh ha inoltre già annunciato che non prenderà parte al tour promozionale di ‘Don’t worry Darling!’ in Nord America e, a differenza del resto del cast, non ha mai condiviso il trailer del film sui suoi canali social.

Alla base dei dissapori tra le due donne ci sarebbero diverse motivazioni. Inizialmente, ad esempio, per il ruolo del protagonista maschile (che ha il volto di Harry Styles) era stato scelto Shia LaBeouf, accusato di molestie e percosse. La Pugh avrebbe più volte manifestato il suo disagio a lavorare a stretto contatto con l’attore, soprattutto girando scene erotiche, cosa che non avrebbe fermato però la Wilde. Una seconda motivazione riguarderebbe proprio il taglio ‘hot’ del film: Florence Pugh non avrebbe gradito la volontà della regista di sottolineare l’aspetto erotico della sua opera. Olivia Wilde, infatti, in diverse occasioni pubbliche ha spiegato di aver voluto sottolineare nel film la visione del piacere femminile. L’attrice, invece, si è spesso limitata a descrivere ‘Don’t worry Darling!’ come un thriller, senza soffermarsi sui contenuti più spinti. In ultimo sembra che la Pugh non si sia sentita a suo agio sul set dopo la nascita della love story tra la regista e Harry Styles. Non solo Olivia Wilde avrebbe trascurato gli attori per colpa della liaison, ma avrebbe anche messo a repentaglio la serenità del set avendo intrapreso la relazione con il giovane attore e cantante mentre era ancora sposata.

L’affaire Wilde/Styles

La storia d’amore tra Olivia Wilde e Harry Styles è stata un’altra delle argomentazioni che hanno creato hype attorno al film. Galeotto è stato il set o si è trattata di una montatura a regola d’arte? Le fan di Styles non hanno dubbi: i due non sono mai stati insieme e hanno finto per riuscire a ottenere una maggiore promozione per il film. A rendere plausibile questa tesi ci sarebbero le voci di crisi nella coppia, venute fuori proprio adesso che il lungometraggio è stato presentato. C’è da sottolineare che i due sono arrivati a Venezia, alla conferenza stampa e sul red carpet, separatamente e che non hanno mostrato segni di complicità di coppia nel corso della serata al Lido. Pare, però, che questo sia dovuto alla controversia legale in atto tra Olivia Wilde e il suo ex marito Jason Sudeikis per l’affidamento dei figli, che ha portato la regista a non voler mescolare la sua vita privata con gli aspetti lavorativi che la legano a Styles.

Harry Styles: lo sputo-gate e il bacio

Harry Styles è stato anche protagonista, proprio durante la serata di presentazione del film, di due episodi piuttosto bizzarri. Uno riguarda un presunto sputo con cui il cantante e attore avrebbe colpito il collega Chris Pine prima della proiezione del film. Le immagini che riguardano l’accaduto non sono molto chiare e nitide ma mostrano Pine sorridere e ammiccare. Se davvero il gesto c’è stato ha, quindi, un risvolto ironico e non cela alcuna lite tra i due. Il protagonista maschile di ‘Don’t worry Darling!’ ha anche baciato sulle labbra il collega Nick Kroll durante la standing ovation in sala. Un gesto giocoso che, però, non è piaciuto a molti date le diverse accuse di queerbaiting che hanno coinvolto l’ex frontman degli One Direction in passato.

Leggi anche: Harry Styles non ha sputato su Chris Pine