Venerdì 14 Giugno 2024
CONTENTS
Cinema e Serie Tv

Chi è Luigi Miele, l’attore di Damiano in Un posto al sole

Tra gli attori che compongono il cast dell’amata soap opera di Rai 3 ‘Un posto al sole’ c’è anche lui

Luigi Miele

Luigi Miele

Nel ricchissimo cast della telenovela ‘Un posto al sole’, da 25 anni punto di riferimento per milioni di telespettatori, entrano ed escono personaggi con una certa frequenza, rendendo a volte complesso per il pubblico riuscire a seguire tutte le loro vicende e avventure. In tempi relativamente recenti tra i protagonisti del longevo serial tv si è per esempio aggiunto anche il fascinoso poliziotto Damiano Renda, interpretato da Luigi Miele. Vediamo insieme tutto quello che sappiamo sull’attore che ha fatto il suo debutto in UPAS nel 2022.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Chi è Luigi Miele, Damiano Renda di Un posto al sole

Le informazioni a nostra disposizione su Luigi Miele sono scarse. Di lui sappiamo che è nato nel 1992 (oggi ha dunque 31 anni) e che è originario di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Per il momento, nel suo curriculum vitae Miele vanta altre due produzioni tv altrettanto importanti: stiamo parlando di ‘La Squadra’ e ‘Il Commissario Ricciardi’ (Miele è apparso con un ruolo di spicco in un episodio della seconda stagione).

Attualmente è uno dei volti dell’agenzia Cucchini Management, e vanta oltre 16.000 follower sul suo profilo Instagram ufficiale, dove pubblica con una certa costanza scatti dal dietro le quinte dei suoi ultimi lavori e selfie che puntualmente fanno incetta di like.

Il personaggio di Damiano

Damiano è il giovane agente di scorta del magistrato Nicotera (interpretato da Paolo Romano), da tempo innamorato della bella Viola (Ilenia Lazzarin), con la quale intrattiene una relazione amorosa alle spalle dello storico amico Eduardo. Alle spalle, l’uomo ha una famiglia formata da Rosa (Daniela Ioia) e Manuel (Manuel D’Angelo), ex moglie e figlio introdotti in tempi non sospetti nelle storie di Palazzo Palladini. Con loro, tuttavia, il ragazzo ha non pochi problemi, motivo per cui chiede proprio l’aiuto Viola nel seguire il proprio figlio con delle lezioni di doposcuola.

Parlando del carattere del suo personaggio, Luigi Miele ha commentato in un’intervista a Napoli Click:

“È un poliziotto, ma è prima di tutto un essere umano. Non è un supereroe né appare sempre sicuro di sé. Gioca a fare il duro ma ha un cuore tenere, coniuga in sé aspetti che potrebbero sembrare contraddittori ma non lo sono. Per il suo ruolo, è forte ma non è un maschio alfa, è anche molto tenero e sensibile, lo vediamo nelle scene con Viola e con il figlio. Sul piano attoriale, il mio personaggio è interessante proprio perché contiene diverse facce e sfumature. Si passa dalle scene in cui si confronta con la strada a quelle in cui viene fuori tutta la sua sensibilità, andando oltre gli stereotipi di quello che dovrebbe essere un poliziotto”.