Venerdì 21 Giugno 2024
CONTENTS
Cinema e Serie Tv

Chi è Josh O'Connor, da ‘The Crown a’ ‘Challengers’

La carriera e la vita privata dell’attore britannico: quali saranno i suoi prosimi impegni

Josh O'Connor alla premiere londinese di 'Challengers'

Josh O'Connor alla premiere londinese di 'Challengers'

Occhi puntati su Josh O’Connor, una delle star in ascesa nel mondo del cinema. Da “La terra di Dio”, uscito nel 2017 a “Challengers”, la sua carriera sta ottenendo la meritata attenzione grazie a ruoli e pellicole che gli hanno permesso di farsi notare da importanti registi e da un pubblico sempre maggiore. Scopriamo insieme tutto sulla carriera e la vita privata dell’attore britannico.  

Chi è Josh O’Connor, dagli esordi al successo con “The Crown” e “Challengers”

Nato il 20 maggio 1990 a Southampton, in Inghilterra, i genitori sono un insegnante, John, e un’ostetrica, Emily. Dopo aver passato la sua infanzia a Newbury fino all’età di cinque anni, si è poi trasferito con la sua famiglia a Cheltenham, nel Gloucestershire, dove è successivamente cresciuto. Josh ha due fratelli, uno maggiore di professione artista e un fratello minore, Seb, economista ecologico e ricercatore. Il lato artistico è sempre stato predominante nella famiglia del giovane attore. Il nonno, infatti, era uno scultore affermato, la nonna una ceramista mentre la zia era la scrittrice britannica Madeleine Bunting. Da ragazzino, Josh era rimasto affascinato dai lavori dei nonni e aveva pensato di seguire le loro orme, come artista, ma si è reso conto di non essere abbastanza portato. Si è quindi dedicato allo sport del rugby e ha coltivato la passione della recitazione. Dopo aver seguito alcuni corsi scolastici, ha poi continuato la sua formazione alla Bristol Old Vic Theatre School, dove si è diplomato nel 2011, per trasferirsi, in seguito, a Londra. Durante il suo terzo anno di scuola di teatro, ha firmato il suo primo contratto con un agente. A partire dall’anno seguente, nel 2012, sono arrivati i suoi primi lavori nel mondo del cinema. Piccoli passi che lo hanno poi portato ad ottenere sempre maggiore credito. Ha recitato il ruolo di uno zombie nel film horror “The Eschatrilogy: Book of the Dead” e in tv, nel ruolo di Charlie Stephenson in “Lewis”. Ha poi partecipato alla serie “Doctor Who” con il personaggio di Piotr e in altri piccoli cameo tra cinema e piccolo schermo. Nel 2013 si è fatto notare grazie al ruolo di Ben Fowles nella sua prima opera teatrale, “Farragut North” di Beau Willimon alla Southwark Playhouse. Venne lodato dalla critica e il The Independent lo ha definito molto convincente nella sua parte: "O'Connor offre un gioiello comico di performance". Oltre all’impegno a teatro, Josh O’Connor ha continua a recitare per il piccolo schermo, grazie ad alcune serie tv. Nello stesso anno, infatti, ha interpretato Max in “Hide and Seek”, James in “Peaky Blinders” e PC Bobby Grace in “Ripper Street”. Nel 2016 esce un film che lo vede lavorare insieme a due nomi importanti del cinema internazionale, Meryl Streep e Hugh Grant. La pellicola è “Florence” e lui interpreta il personaggio di Donaghy. Nel 2017, grazie alla pellicola “La terra di Dio - God's Own Country” viene acclamato dalla critica. Per essere convincente nel ruolo dell’allevatore di pecore Johnny Saxby, ha lavorato realmente accanto ad un contadino dello Yorkshire, durante le riprese. Insieme al plauso delle recensioni, arrivano anche i riconoscimenti: vince il British Independent Film Award come miglior attore e l'Empire Award come miglior attore esordiente, ed è stato nominato per il BAFTA Rising Star Award. La sua carriera è ufficialmente salita a un livello superiore. Nel 2019 arriva la consacrazione definitiva vestendo i panni di Carlo, principe di Galles, nella terza stagione del pluripremiato “The Crown”, in onda su Netflix, interpretato anche da Olivia Colman, Tobias Menzies e Helena Bonham Carter. Inizialmente, come raccontato dallo stesso attore, non era convinto di volere quel ruolo e dovette essere convinto per partecipare ai casting e, successivamente, venne scelto. Ha mantenuto la parte anche nella quarta stagione della serie tv. E i premi aumentano a dismisura: Primetime Emmy Award come miglior attore protagonista in una serie drammatica, Golden Globe Award, Critics' Choice Award, Hollywood Critics Association TV Awards come miglior attore televisivo in una serie tv drammatica e ottiene anche una nomination per il British Academy Television Award come miglior attore. In seguito è apparso anche nel film drammatico “Lee”, accanto a Kate Winslet, ambientato durante la seconda guerra mondiale e diretto da Ellen Kuras. Il primo film italiano dove recita è “La chimera”, una commedia drammatico scritta e diretta da Alice Rohrwacher. Nella pellicola è un archeologo britannico che viene coinvolto in una rete internazionale di manufatti etruschi rubati negli anni '80. Nel 2024 è poi la volta di “Challengers” di Luca Guadagnino che lo ha voluto nel cast accanto a Zendaya e Mike Faist. Il film racconta la storia di un campione di tennis professionista che pianifica un ritorno sulle scene con l'aiuto di sua moglie (Zendaya) mentre si scontra con un altro giocatore (Josh O'Connor), il suo ex migliore amico e anche ex fidanzato della moglie. Dopo questa pellicola, Josh O'Connor sarà accanto a Paul Mescal in “The History of Sound”, un film d'amore sulla prima guerra mondiale che sarà diretto da Oliver Hermanus.

La vita privata di Josh O’Connor

Josh O’Connor è molto riservato sulla sua vita privata. Nel 2019 ha ufficializzato la sua relazione con Margot Hauer-King, sorella dell’attore Jonah Hauer-King. Negli anni a seguire, non hanno più aggiornato i fan e i media sulla loro storia. Il gossip ha parlato di una convivenza nel 2021 ma di un ritorno nel Gloucestershire dell’attore nel 2023, a simboleggiare la fine della loro storia d’amore. Non si hanno dettagli ufficiali né sulla fine del rapporto né di una nuova relazione all’orizzonte. Un possibile segno di rottura potrebbe arrivare dai social. I due si sono iscritti all’inizio della loro relazione ma, ad oggi, lui non segue più Margot Hauer-King. L’attore ha ammesso di preferire una vita tranquilla, fuori dallo schermo e dai suoi impegni come attore. Ha rivelato, in un’intervista, di non amare serate mondane in mezzo alla gente ma di preferire una vita più riservata e intima: “In realtà non mi piace andare in discoteca, o uscire in gruppo, o fingere di essere figo. A 30 anni posso ammettere che mi piacciono le dinamiche individuali, preferisco stare a casa e leggere”.