Venerdì 19 Aprile 2024

"Cinema e Moda: Grandi Storie e Tragedie dei Miti Eterni della Pellicola"

L'articolo di Eva Desiderio esplora il legame tra cinema e moda, raccontando le vite e le creazioni di icone come Balenciaga, Coco Chanel, Alessandro Michele e altri, evidenziando le passioni, i successi e le tragedie di queste figure leggendarie.

Cinema e Moda, binomio perfetto e inesauribile. Grandi storie, immense passioni, successi planetari e purtroppo anche tante tragedie. Miti nel mito della pellicola, vite che non muoiono mai perché la loro creatività sopravvive, eterna. Accade per Balenciaga, uomo misteriosissimo, che ora si tenta di svelare possibilmente senza scadere nel banale, maestro indiscusso e vate di ogni eleganza muliebre, col suo nero ineguagliabile che ci fa ripensare a Goya, le forme sì giganti ma leggiadre (e non certo le “armadiature” del nuovo Balenciaga di Demna Gvasalia). È accaduto per le mille vite di Coco Chanel, la donna più enigmatica della moda, tra amori travolgenti e avventure di comodo e di pericolo. Per non dire di Luisa Spagnoli, modernissima e controcorrente. E poi Kaiser Karl, così umorale ma tenerissimo con la gatta Choupette, Gianni Versace uomo di luci e ombre, Yves Saint Laurent e le mille fragilità e dipendenze. Certo la storia più bella e più attuale da raccontare in tv o al cinema oggi sarebbe quella di Alessandro Michele, lui sì nel mito del massimalismo e dell’eccesso di bellezza, un rivoluzionario nell’anima oltre che nei vestiti, un visionario che ha fatto di Gucci quell’icona mondiale di gloria che in molti rimpiangono. Figlio d’arte, poi: sua madre lavorava nel cinema, lui sa già bene la sua parte.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro