Lunedì 15 Aprile 2024

Bella, accessibile, etica. La moda al femminile si accende a Milano

di Eva Desiderio Il lusso sfrontato non usa più. E nemmeno quello inutile, ostentato, scintillante, provocatorio, assurdo. La moda torna a...

di Eva Desiderio

Il lusso sfrontato non usa più. E nemmeno quello inutile, ostentato, scintillante, provocatorio, assurdo. La moda torna a essere giudiziosa, bella, accessibile e ricca di valori. Gli ultimi anni ci hanno insegnato l’inclusione e la sostenibilità, e non è poco. E il balzo dei prezzi delle griffe galattiche accelera il processo del ’quiet luxury’ che ormai va per la maggiore con nuove generazioni sempre più attente all’ambiente e alla difesa della natura.

Sotto questi auspici e con tali obiettivi si apre la Milano Fashion Week dal 20 al 26 febbraio a Milano con eventi, inaugurazioni, mostre e fiere. Un mondo in movimento con le immagini della campagna di Camera Nazionale della Moda Italiana che guardano Milano dalla sua porta per il mondo che è l’aeroporto di Malpensa. "La moda italiana rappresenta il 90% del nostro export, è l’ambasciatrice massima del nostro Paese – spiega il presidente di Camera Moda Carlo Capasa – in calendario ci sono circa 200 appuntamenti di cui 56 sfilate fisiche che rappresentano il meglio della moda italiana e internazionale. Previste 100mila persone in arrivo per un indotto di 70 milioni di euro".

In calendario tornano Marni ed Elisabetta Franchi, ci sono nomi importanti e nuovi alla guida di alcune prestigiose maison come Walter Chiapponi che debutterà come direttore creativo di Blumarine (marchio dalla grande storia nella moda femminile), l’argentino Adrian Appiolaza da Moschino, marchio del gruppo Aeffe della famiglia Ferretti, e Matteo Tamburini che è direttore creativo di Tod’s anche lui alla sua prima volta in passerella col marchio principale della famiglia Della Valle ("un creativo di talento" come lo definisce Diego Della Valle) che arriva da Bottega Veneta.

Idee e linfa nuova per la moda donna italiana. Per la prima volta in passerella il 20 febbraio ci sarà Twinset ai Frigoriferi Milanesi con un tributo al dna bohemien del brand che ha in Sienna Miller la sua testimonial. Trentaquattro anni di storia condensati in una sfilata che diventa evento, con l’ad Alessandro Varisco che da alcuni anni sta spingendo il brand verso questi progetti anche grazie alla direttrice creativa Lara Davis.

Sfila sempre martedì Martino Midali con la sua moda che guarda alle donne senza preclusioni di taglia e di età. Alla Pasticceria Cucchi presenterà il suo primo showcase Alice Gentilucci, direttore creativo di Alabama Muse e delle sue ecopellicce colorate con look completi e non solo capispalla, poi ancora Malloni che sfila e poi apre un nuovo negozio in via Ponte Vetero per il brand di proprietà IXOS che dalle calzature è passato al total look.

Attesa per Antonio Marras e la sua moda piena di poesia, per il Made in Italy raffinato di Luisa Spagnoli, il ritorno in pista di Iceberg della famiglia Gerani con lo stilista James Long e i giovani creativi di successo Marco Rambaldi e Federeico Cina. Curiosità per la bravura di Alessandro Dell’Acqua per N.21 e per MSGM marchio fondato e diretto da Massimo Giorgetti e ancora Etro col tocco di Marco De Vincenz. E poi Diesel, Daniela Gregis, tutti i big da Max Mara a Prada, da Emporio Armani a Tod’s, da Giorgio Armani a Gucci, e ancora Ermanno Scervino e Ferragamo. Il programma completo dei brand e degli eventi su www.cameramoda.it

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro