Vanessa Trump (Asna)

New York, 12 febbraio 2018 - La nuora di Trump si è sentita male dopo aver aperto una  lettera indirizzata al marito, Donald Trump jr, figlio primogentito del presidente americano. Secondo quanto scrivono i media statunitensi, Vanessa Trump è stata ricoverata in ospedale a scopo precauzionale. Nella busta contenente la missiva c'era una polvere bianca: non è chiaro se questa sia collegata al malore. Da una prima sommaria analisi, la sostanza non risulterebbe nociva e non si tratterebbe di un agente batteriologico. Sul caso è stata comunque aperta un'inchiesta.

Con Vanessa Haydon (è il nome da nubile), sono state portate in ospedale - il New York-Presbyterian Weill Cornell Medical Center - altre due persone che erano nell'abitazione con lei quando la lettera è stata aperta. È stata la stessa Vanessa Trump a chiamare il 911,  il numero di emergenza negli Usa, dopo aver cominciato a tossire e ad avvertire conati di vomito. L'appartamento è stato poi ispezionato dai vigili del fuoco che hanno compiuto una 'decontaminazione'. 

L'ex modella ha parlato direttamente al telefono con Donald Trump, che si è detto sollevato dalle notizie rassicuranti sulle sue condizioni ma disgustato da chi commette atti simili.  I servizi di sicurezza americani sono in allerta per le sostanze tossiche dal 2001, quando legislatori e giornalisti furono raggiunti da lettere all'antrace: cinque le vittime. 

Vanessa e Donald Jr, entrambi 40enni, sono sposati dal 2005 e hanno cinque bambini. Prima del matrimonio, Vanessa era una modella di moda a New York. Era apparsa in spot televisivi e nel film Something's Go Give, con Jack Nicholson e Diane Keaton.