Martedì 23 Aprile 2024

La Cina avverte gli Usa: “Fermate qualsiasi interazione con Taiwan”. Sale la tensione

Pechino mostra i muscoli in risposta alla visita di Taipei negli Stati Uniti per “rafforzare la cooperazione navale bilaterale”. Intanto Jinping rafforza le sue minacce verso l’isola

Aereo militare cinese sorvola Taiwan

Aereo militare cinese sorvola Taiwan

Roma, 29 marzo 2024 – Sale la tensione tra Cina e Russia: Pechino mostra i muscoli e fa sapere che “si oppone con fermezza” alle "interazioni militari tra la sua regione di Taiwan e gli Stati Uniti”. “Esortiamo gli Stati Uniti ad aderire al principio della 'Unica Cina’ e ai tre comunicati congiunti”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Lin Jian, in risposta alle notizie rimbalzate da Taipei secondo cui il capo della Marina, Tang Hua, visiterà gli States la prossima settimana per partecipare a una cerimonia militare. Ma il vero obiettivo della visita sarà “rafforzare la cooperazione navale bilaterale” mentre la Cina rafforza le sue minacce verso l’isola. Giusto pochi giorni fa l'ammiraglio americano della US Navy John Aquilino aveva dichiarato che “La Cina sta costruendo un arsenale militare e nucleare a una velocità non vista dalla Seconda Guerra Mondiale e tutti i segnali indicano che è in corsa per centrare il suo obiettivo di essere pronta per invadere Taiwan per il 2027”. Aquilino ha messo in guardia che l'evoluzione delle relazioni tra Pechino e Mosca è una "grande parte" di ciò che sta rendendo l'ambiente attuale "il più pericoloso che abbia mai visto negli ultimi 40 anni”. Il rapporto tra Cina, Russia, Corea del Nord e Iran – ha detto - si sta profilando come un nascente 'asse del male' e "dovremmo agire di conseguenza". Tesi avvalorate dalla sempre più crescente tensione con gli Usa e dallo spiegamento di forze intorno all’Isola considerata “ribelle” da Pechino, che la vorrebbe assimilare.

Approfondisci:

Terremoto a Taiwan, la Cina pronta a fornire aiuti. Ma intanto schiera 30 jet e 9 navi da guerra intorno all’isola

Terremoto a Taiwan, la Cina pronta a fornire aiuti. Ma intanto schiera 30 jet e 9 navi da guerra intorno all’isola