Sabato 20 Luglio 2024

Space X: sessismo, molestie e ricatti alle dipendenti. Elon Musk di nuovo nella bufera

Il Wall Street Journal ha raccolto la testimonianza di diverse ex lavoratrici che avrebbero intrattenuto rapporti sessuali o subito molestie da parte del patron, con il beneplacito dei dirigenti

Elon Musk (Epa)

Elon Musk (Epa)

Roma, 12 giugno 2024 – L’ambiente di lavoro a SpaceX sarebbe permeato da una “cultura sessista” e da un doppiopesismo favorevole al suo patron, Elon Musk. Questa è la grave accusa riportata dal Wall Street Journal nei confronti del miliardario e della sua azienda aerospaziale, già al centro di polemiche per il trattamento riservato ai dipendenti. E nell’occhio del ciclone, questa volta, ci sono le lavoratrici di sesso femminile.

Musk "ha fatto sesso con una dipendente e una ex stagista, e ha chiesto a una donna dell'azienda di avere dei bambini", scrive il quotidiano finanziario. A raccontare quanto accaduto sono diverse impiegate, molte delle quali al centro di avance sessuali da parte del miliardario. In totale sono state ascoltate 48 persone – tra cui parenti e amici delle donne coinvolte. Il Journal ha analizzato anche una serie di messaggi, mail e documenti.

Una delle dipendenti con cui Musk avrebbe intrattenuto rapporti sessuali sarebbe stata poi promossa nella sua squadra esecutiva, mentre a una che avrebbe rifiutato le avances sarebbe stato negato un aumento. Non solo: la stessa sarebbe stata poi al centro di critiche per la sua performance lavorativa. 

E sebbene la politica aziendale punirebbe certi tipi di comportamenti, nulla sarebbe stato fatto per bloccare Musk. I vertici della società sarebbero disposti a chiudere un occhio col patron, permettendogli di agire senza conseguenze.  

Elon Musk non sarebbe l’unico ad alimentare il clima sessista all’interno di SpaceX. Una dipendente (anche lei, in passato, partner sessuale del miliardario) sarebbe stata accusata dalla presidente Gwynne Shotwell di avere una relazione con suo marito. Le risorse umane non avrebbero fatto nulla per difendere la donna dall’insinuazione, ed anzi avrebbero ascoltato Shotwell relativamente a una richiesta per rimuoverla dalla sua posizione nell’ufficio esecutivo.

Già nel 2021, cinque ex dipendenti di SpaceX hanno parlato della ‘cultura della molestia sessuale’ presente all’interno dell’azienda. L’anno seguente, Business Insider ha riportato il racconto di un’ex dipendente che avrebbe ricevuto avance sessuali da parte di Musk. Durante un volo privato, il fondatore di SpaceX si sarebbe denudato per poi proporre alla donna di acquistarle un cavallo in cambio di un “massaggio erotico”.

L’ambiente tossico non sarebbe circoscritto solo alle donne: dal 2022 numerosi ex lavoratori hanno accusato Musk di essere stati licenziati per aver esposto delle critiche alla sua direzione e per aver richiesto maggiori responsabilità nell’azienda.