Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 apr 2018

Siria, la Francia ha provato i nuovissimi missili da crociera navale

Tra le forze messe in campo da Parigi c'erano 5 caccia Rafale, 4 Mirage, fregate da guerra e ha testato i nuovi missili MdCN. I transalpini si sono concentrati su due siti di Homs

14 apr 2018
epa06668622 A handout photo made available by the French Defence audiovisual communication and production unit (ECPAD) shows Rafale warplanes preparing for take off at the Saint-Dizier aerial military base, eastern France, late 13 April 2018. Media reports state that the United States, France and Britain have launched military strikes in Syria to punish President Bashar Assad for an apparent chemical attack against civilians and to deter him from doing it again.  EPA/ECPAD  /HANDOUT  HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES/NO ARCHIVES
Un caccia francese Rafale (Ansa)
epa06668622 A handout photo made available by the French Defence audiovisual communication and production unit (ECPAD) shows Rafale warplanes preparing for take off at the Saint-Dizier aerial military base, eastern France, late 13 April 2018. Media reports state that the United States, France and Britain have launched military strikes in Syria to punish President Bashar Assad for an apparent chemical attack against civilians and to deter him from doing it again.  EPA/ECPAD  /HANDOUT  HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES/NO ARCHIVES
Un caccia francese Rafale (Ansa)

Parigi, 14 aprile 2018  - La presenza francese nell'attacco alle basi siriane di questa notte è stata importante. Parigi ha messo in campo nove caccia, cinque fregate di prima classe e ha anche testato, per la prima volta in azione di guerra reali, i missili da crociera navale MdCN, progettati per effettuare missioni che richiedono la distruzione di obiettivi strategici di alto valore. Francia, Usa e Gb hanno colpito "i siti di produzione e stoccaggio delle armi chimiche" del regime siriano, con una forza distruttiva inaspettata.

MISSILI DA CROCIERA NAVALE - La novità nell'arsenale francese erano i missili da crociera navale MdCN, dei 12 lanciati dai transalpini, tre erano di questo nuovo tipo, capaci di una gittata da mille chilometri e una precisione dell'ordine del metro. Con questa nuova arma Parigi entra nel ristretto gruppo di Paesi, insieme a Stati Uniti e GB, che dispongono di missili da crociera imbarcati su navi da guerra.

Raid in Siria, il momento in cui i francesi lanciano il missile

FREGATE NEL MEDITERRANEO - In appoggio alla missione la Francia ha schierato nel mar Mediterraneo tre fregate Fremm, una fregata anti-sottomarini, una fregata antiaerea e una nave cisterna. 

Una fregata francese fregate Fremm (Ansa)
Una fregata francese fregate Fremm (Ansa)

RAFALE, MIRAGE 2000-5 E GLI AWACS - Per il blitz dal cielo i francesi hanno mobilitato cinque super moderni caccia Rafale, 4 Mirage 2000-5 e due aerei di ricognizione Awacs. La missione aerea era iniziata venerdì da basi francesi, i caccia erano accompagnati da 5 aerei di approvvigionamento. Secondo le formazioni fornite i Rafale hanno sparato 9 missili Scalp, della gittata di 250km, circa mezz'ora dopo la fregata. 

Un caccia Rafale (Ansa)
Un caccia Rafale (Ansa)

PARIGI AVEVA NEL MIRINO HOMS - Il blitz francese si è concentrato su due siti nei pressi di Homs, l'uno impiegato per lo stoccaggio, l'altro per la produzione di armi chimiche, secondo quanto sostenuto dal ministero della Difesa a Parigi. La Francia però non ha partecipato all'azione alla periferia di Damasco.

Il lancio di missili da una nave (Ansa)
Il lancio di missili da una nave (Ansa)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?