Re Carlo III ha il cancro, il drammatico annuncio di Buckingham Palace. Il tumore scoperto durante l’ultimo ricovero

Il male svelato dalle analisi fatte durante il recente ricovero per l’operazione alla prostata

Londra, 5 febbraio 2024 – Re Carlo III ha il cancro, lo ha reso noto Buckingham Palace. Il monarca 75enne è reduce dall'operazione alla prostata subita pochi giorni fa. Ma proprio gli esami fatti in ospedale per l'operazione hanno svelato il tumore. Lo staff reale fa sapere che il re rimanderà gli impegni durante la terapia, ma non ha precisato che tipo di cancro affligge il sovrano.

Rea Carlo III con la regina Camilla
Rea Carlo III con la regina Camilla

Da fonti vicine al re si apprende che non si tratta di cancro alla prostata. Il re ha già iniziato lunedì "cure regolari", si legge nella nota, dove si sottolinea che il monarca "rimane del tutto positivo riguardo al suo trattamento e non vede l'ora di tornare al pieno servizio pubblico il prima possibile".

Approfondisci:

Re Carlo ha il cancro, breve incontro con Harry a Londra. Poi esce con Camilla su una Bentley

Re Carlo ha il cancro, breve incontro con Harry a Londra. Poi esce con Camilla su una Bentley

Sommario

Harry torna subito. Media: “Brutto segno”

Il principe Harry ha parlato con il padre della sua diagnosi e tornerà nel Regno Unito per vederlo nei prossimi giorni, ha scritto la Bbc. Secondo i media britannici il suo frettoloso ritorno potrebbe suggerire che la situazione è molto grave. Il re avrebbe contattato il principe per comunicargli personalmente la diagnosi. Sempre la Bbc fa sapere che il duca di Sussex arriverà a Londra da solo, mentre la moglie Meghan, poco amata dalla famiglia reale, resterà negli Stati Uniti con i due figli.

L’operazione alla prostata

Il re è stato sottoposto a un intervento alla prostata programmato poco più di una settimana fa nella London Clinic. Nello stesso ospedale privato di Londra pochi giorni prima era stata operata all'addome, per un malessere di natura imprecisata, la principessa Kate, sua nuora. Resta un mistero dove il cancro sia stato localizzato e di che tipo sia. Buckingham Palace ha limitato le informazioni a riguardo sottolineando però che il tumore del re è trattabile, e il sovrano sarebbe già in cura.

Il re era sorridente

Nelle scorse ore Carlo III ha partecipato alla messa domenicale della chiesa di Sandringham, vicino alla residenza reale di campagna nel Norfolk. Era la sua prima uscita pubblica dopo l'operazione. Il re è apparso sorridente e non si è sottratto ai saluti della gente.

Il melanoma di Sarah Ferguson

Non c'è pace quindi per la famiglia reale che, a parte le recenti operazioni di Carlo e Kate, deve fare i conti anche con il melanoma maligno diagnosticato a Sarah Ferguson, 64 anni. La sfortunata duchessa di York aveva appena vinto una battaglia contro un tumore al seno. La Ferguson è la ex moglie di Andrea, duca di York, terzogenito di Elisabetta II e di Filippo, nonché ex cognata della principessa Diana e di re Carlo II.

Le reazioni

Il premier britannico, Rishi Sunak, su X ha scritto: "Auguro a Sua Maestà un pronto e pieno ristabilimento. Non ho dubbi che tornerà in piena forza e so che l'intero paese gli fa gli auguri". Auguri al sovrano anche da parte del leader dell'opposizione, il laburista Keir Starmer, e dai capi dei governi di Scozia, Galles e Nordirlanda, dove la nuova premier, la repubblicana Michelle O'Neill, si è detta "molto dispiaciuta per la malattia del re" e gli augurato "una rapida guarigione. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha detto di essere preoccupato per il re britannico e ha espresso il desiderio di chiamarlo: "Sono preoccupato per lui", ha così risposto alla domanda dei giornalisti durante una visita a Las Vegas. Anche l'ex presidente, e sfidante di Biden alle presidenziali, Donald Trump, ha voluto inviare tramite social i suoi auguri a Carlo III: "E' un uomo eccezionale, che ho conosciuto bene durante la mia presidenza, e preghiamo tutti affinché abbia una guarigione rapida e completa!". Sempre sui social gli auguri dell'ex primo ministro britannico, Boris Johnson: "Tutto il Paese oggi farà il tifo per il Re. A Carlo III i migliori auguri per una completa e pronta guarigione".

Abdicazione?

Il drammatico comunicato di Bukingham Palace fa sorgere una serie di interrogativi importanti per il Regno Unito. La prima domanda riguarda le reali condizioni del monarca e la possibilità che possa continuare ad essere re. In questo caso se abdicasse il trono passerebbe al principe William, il primo nella linea di successione. Nella storia storia della monarchia inglese l'ultima abdicazione risale al 1936, e fece molto parlare perché riguardò la decisione di re Edoardo VIII di rinunciare alla corona per sposare Wallis Simpson, un'attrice americana e, ancor peggio per i britannici, divorziata (Tabù nella monarchia britannica per centinaia di anni). Con William re il primo nella successione al trono sarebbe il figlio George, seguito dalla principessa Charlotte e dal principe Louis, i suoi figli. Poi spetterebbe al principe Harry, duca di Sussex, al principe Archie, alla principessa Lilibet e infine al Duca of York Andrea (Sia Harry che Andrea sono ancora nella linea di successione anche se non sono più operativi in seno al consiglio di Stato della famiglia reale britannica).