Mercoledì 22 Maggio 2024
FRANCA FERRI
Esteri

Il principe William torna agli impegni ufficiali. E Harry è sempre più lontano dalla Corona

Impegni di beneficenza per l’erede al trono britannico che ha rassicurato di star facendo del proprio meglio per prendersi cura della moglie Kate. Il fratello minore formalizza la rinuncia alla cittadinanza, passaggio avvenuto quando ha lasciato Frogmore Cottage

Londra, 18 aprile 2024 - Il principe di Galles, William, torna ai suoi doveri ufficiali, nello stesso giorno in cui diventa pubblica la notizia di un ulteriore distacco del fratello Harry dalla Corona inglese.

William ha affrontato oggi il suo primo impegno pubblico dopo l’annuncio della moglie Catherine, che poco meno di un mese fa, il 22 marzo, aveva rivelato, in un toccante video,  di avere un cancro e di essere sottoposta a chemioterapia preventiva. L’erede al trono britannico ha visitato ‘Surplus to Supper’, un ente di beneficenza per la ridistribuzione del cibo in eccedenza nel Surrey, a sud-ovest di Londra, dove è stato fotografato mentre incontrava i volontari e si univa agli chef in cucina per aiutare a preparare i pasti. Poi si è spostato in un centro giovanile nella parte occidentale della capitale. L’erede al trono è stato accolto calorosamente da tutti e ha colto l’occasione per rassicurare i sudditi, dicendo che sta facendo del suo meglio per prendersi cura della moglie. 

Il ritorno sulla scena ufficiale di William è un segnale rassicurante, sia pur minimo,  per la Casa Reale inglese. A fare da contraltare  c’è l’ennesimo colpo che arriva da Harry, che appare  sempre più lontano dalla famiglia reale. In un documento pubblicato dal tabloid Sun, c’è la formalizzazione della sua rinuncia alla residenza britannica, inevitabile dopo lo strappo dalla famiglia reale nel 2020 e il trasferimento negli Usa con la moglie Meghan. Il documento è stato depositato questa settimana alla Companies House, il registro delle imprese britanniche, in cui gli Stati uniti risultano come nuovo Paese di residenza del principe. L’atto riguarda Travalyst, una organizzazione no profit per i viaggi eco-sostenibili fondata da Harry nel 2019.

Il dettaglio,  non certo insignificante, è la data della rinuncia: il 29 giugno dell’anno scorso, giorno in cui i Sussex avevano dovuto lasciare la residenza di Frogmore Cottage, nella tenuta reale di Windsor, dove soggiornavano nei periodi trascorsi nel Regno Unito, in seguito allo ‘sfratto’ deciso da re Carlo. Stando al tabloid, che cita lo scrittore ed esperto di reali Phil Dampier, essere estromesso da Frogmore Cottage ha “ferito profondamente” il duca di Sussex. Harry ha voluto così mandare un segnale forte al padre ma anche al fratello William, con cui i rapporti sono da tempo conflittuali.

Una spiegazione più semplice sarebbe il fatto che da quella data il principe effettivamente non disponeva più di un alloggio in Gran Bretagna, al quale per esempio far recapitare la posta personale e quella riguardante le sue attività.  

Non è certo un passo avanti nella difficile strada di un possibile riavvicinamento, nonostante i piccoli passi di questi mesi: a febbraio c’era stata la visita lampo di Harry a Londra quando il padre Carlo aveva annunciato d’essere alle prese con un cancro di natura imprecisata. Poi il mese scorso i Sussex avevano telefonato a William e Kate, dopo il toccante video del 22 marzo in cui la principessa di Galles aveva rivelato di avere un tumore e di essere sotto chemioterapia, per esprimere parole di conforto e solidarietà. fari puntati al momento, sull’8 maggio, quando Harry è atteso a Londra per partecipare alla cerimonia del decimo anniversario degli Invictus Games.