Venerdì 21 Giugno 2024

Svelato il mistero della palla di ferro in Giappone: era una boa alla deriva

Chiusa l'indagine delle autorità locali, si è arrivati alla soluzione per esclusione. "Non siamo stati in grado di determinare di che tipo di detriti si tratta, ma non è pericoloso, quindi procederemo allo smaltimento"

Fermo immagine tratto dal servizio dell'emittente giapponese NHK

Fermo immagine tratto dal servizio dell'emittente giapponese NHK

Tokyo, 23 febbraio 2023 - È finita l'indagine sulla palla di ferro di un metro e mezzo di diametro, comparsa all'improvviso su una spiaggia in Giappone qualche giorno fa. All'inizio giravano - tra Ufo, palloni spia, e Dragon Ball - le più svariate ipotesi sulla sua origine. Ma l'ufficio locale di ingegneria civile, in assenza di indicazioni che sia qualcos'altro, ha optato per la teoria che sembra la più razionale: probabilmente si tratta di una boa alla deriva

Una volta stabilito che la sfera non è pericolosa, oggi è stata rimossa dalla spiaggia con attrezzature pesanti, riferisce l'emittente giapponese NHK. La palla di metallo sarà conservata ancora per un paio di giorni in un magazzino nel caso qualcuno volesse recuperarla. Se il proprietario non si presenta, la sfera, diventata famosa per un paio di giorni in tutto Giappone, sarà smaltita. 

Masaki Matsuwaka, capo del Dipartimento per lo sviluppo costiero della prefettura di Shizuoka, ha dichiarato: "Non siamo stati in grado di determinare di che tipo di detriti si tratta, ma è stato confermato che è sicuro, quindi provvederemo allo smaltimento come faremmo con qualsiasi altro detrito galleggiante". 

Puglia, spiagge invase da bottiglie di ketchup. Da dove vengono? Le ipotesi