Mercoledì 24 Aprile 2024

Usa 2024: Trump vince le primarie nel North Dakota. Oggi è il Super Tuesday, cosa può accadere

L’ex presidente è stato dichiarato eleggibile dalla Corte Suprema che dopo l’assalto a Capitol Hill ha ribaltato la decisione del Colorado sul 14esimo emendamento

Washington, 5 marzo 2024 – Usa 2024: oggi è il Super Tuesday, la giornata delle primarie in 15 stati - compresa la California e il Texas - su 6 fusi orari diversi. Per Joe Biden e Donald Trump sarà matematicamente impossibile aggiudicarsi la nomination. Ma la data è strategica. Ci sono 865 delegati repubblicani in palio. Intanto il tycoon è uscito vincitore dalle primarie repubblicane nello stato del North Dakota.

Approfondisci:

Il ritorno di Melania Trump accanto a Donald. Il ruolo delle nuore del tycoon nella campagna elettorale

Il ritorno di Melania Trump accanto a Donald. Il ruolo delle nuore del tycoon nella campagna elettorale
Donald Trump ha vinto le primarie del partito repubblicano in North Dakota
Donald Trump ha vinto le primarie del partito repubblicano in North Dakota

Finora Trump ha vinto in tutti gli stati che hanno tenuto il voto per la nomination, ad eccezione della capitale Washington DC, dove domenica ha vinto Nikki Haley.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn

Come stanno le cose

Un candidato presidenziale repubblicano ha bisogno di 1.215 delegati per assicurarsi la nomina del partito. La schiacciante vittoria di Trump nel North Dakota gli garantisce tutti i 29 delegati dello stato e lo porta a 276 delegati contro i 43 di Haley. Il North Dakota è l’unico stato senza registrazione degli elettori.

Trump ‘sdoganato’ dalla Corte Suprema

Inoltre, ieri l’ex presidente ha incassato una vittoria importantissima: la Corte Suprema degli Stati Uniti ha affermato che gli stati non possono escludere l’ex presidente Trump dal ballottaggio utilizzando una disposizione raramente invocata del 14° emendamento, ribaltando una decisione della corte suprema del Colorado e, come fa notare CbsNews, “consegnando al favorito presidenziale repubblicano la vittoria in un caso senza precedenti che ha minacciato di far fallire il suo tentativo di tornare alla Casa Bianca”.